| categoria: In breve, Latina, litorale

Senza una politica del turismo Circeo e Sabaudia vanno a fondo

imagesSpiagge vuote, presenze crollate del 40%. Di turisti stranieri se ne vedono pochi, i vip emigrano altrove. Molti esercizi chiuderanno a fine stagione per non riaprire. Il Commissario governativo gestisce la quotidianità, manca una linea. Ma soprattutto manca una leadership capace di rovesciare la situazione

Sabaudia va a fondo senza neanche rendersene conto, il velleitarismo della comunità vip che popola le dune, la povertà di idee dei politici locali e la incapacità di invertire la rotta di quel paio di comitati di salute pubblica sorti in questi anni, capaci di far cadere una Giunta decisamente infelice ma privi di quella dote di leadership oggi assolutamente indispensabile per ripartire. L’estate 2016 è da buttare, pochi operatori controcorrente non riescono a fare altro che stare a galla. Ci sono stati un paio di manifestazioni di successo, ma hanno lasciato poco. Per gli eventi estivi ci sono pochi soldi in cassa, la città delle dune mostra il volto di una crisi generalizzata. Commercianti e immobiliaristi tracciano il primo bilancio, tutto al ribasso, di presenze straniere scarse e sempre meno villeggianti disposti a sostare almeno una settimana. Nessuno cerca più la maxi villa, le case sul mare sono sfitte, solo qualche ricco russo pensa a comprarsi una casa. I vip se ne stanno nelle ville recintate sul lungomare, non hanno bisogno di frequentare i negozi, le boutique. Serve un turismo diverso, non c’è dubbio, ma chi è capace di inventarlo, chi sa puntare nel modo giusto sulla qualità? La campagna elettorale per il nuovo sindaco non è partita ufficialmente, ma nei fatti l’attività politica è ripartita dopo il lungo sonno del sindaco Lucci. Il problema è che non esiste un candidato accettabile, solo qualche modesta autocandidatura. Il futuro di Sabaudia è davvero grigio.

Ti potrebbero interessare anche:

ROMA/ Trentenne romeno picchiato a sangue nella notte all'Aurelio
SCHEDA/ Gaza, la guerra dei numeri sulle vittime civili
Fondi Abruzzo, chieste 15 archiviazioni. I radicali: una bolla di sapone
EDITORIA/ Ci ha lasciato Piero Arrighi
Romeno ubriaco travolge e uccide pedone a Tivoli
Milano, primario accusato di abusi su minori si suicida gettandosi dal sesto piano



wordpress stat