| categoria: economia

Piazza Affari, maglia nera con Generali e banche

Milano scivola a circa un’ora dall’avvio delle contrattazioni. L’indice Ftse Mib cede l’1,4%. Sul listino soffrono gli assicurativi Generali (-4,09%) e Unipol (-2,79%), Saipem (-2,69%), Yoox (-3,69%). Vendite anche sui bancari con FinecoBank (-2,57%), Mps (-2,13%), Mediobanca (-2,04%) e Banco popolare (-2,32%).

wpid-borsa_monitor_xin.jpg Seduta poco mossa per le Borse asiatiche che soppesano l’apertura di alcuni membri della Fed a un rialzo dei tassi Usa. I listini galleggiano sopra la parità con l’eccezione di Tokyo (+0,9%), spinta dall’indebolimento dello yen: Shanghai avanza dello 0,06%, Shenzhen dello 0,54%, Hong Kong dello 0,33% e Sydney dello 0,05%. Debole Seul, con l’indice Kospi che cede lo 0,38%. L’indice Bloomberg dollar spot, che stazionava sui minimi degli ultimi tre mesi, è rimbalzato dopo che due componenti della Fed, William Dudley e Dennis Lockhart, hanno affermato che potrebbe esserci almeno un rialzo dei tassi quest’anno. Qualche ulteriore indicazione è attesa dalla pubblicazione delle minute di luglio della Fed mentre oggi parlerà anche il presidente della Fed di Saint Louis, James Bullard. I ragionamenti sui tassi, secondo gli analisti, potrebbero frenare il rally delle borse. Rifiata il petrolio (-0,6% a 46,29 dollari a New York) dopo il rialzo delle scorte di gasolio negli Usa.

Ti potrebbero interessare anche:

Apple si tinge di rosa, ecco Angela Ahrendts
CRISI/ Un italiano su due a rischio povertà al Sud. Oltre il 70% taglia sul cibo
Le retribuzioni crescono dell'1,2% a giugno. Solo nell'82 peggio di così
Cala la ricchezza delle famiglie, -1,2% nel 2014
Poletti, 79mila contratti a tempo indeterminato in soli due mesi
Nubi sull'economia di Cina e Brasile. A rischio le banche



wordpress stat