| categoria: politica

Morcone propone lavoro per i profughi, la Lega lo attacca

mario-morcone-bd_1272279E’ polemica per la proposta del prefetto Morcone, capo del dipartimento Immigrazione del ministero dell’Interno, di affidare ai migranti lavori utili. Parlando dei migranti ‘che sono legittimamente sul nostro suolo, i rifugiati o chi ha già presentato la richiesta di asilo, Morcone osserva: ‘Non possiamo più lasciarli in attesa di un destino che cada dall’alto, ad abbrutirsi passando la giornata ad attendere il pranzo e la cena’. Immediato il no della lega che parla di proposta ‘folle e inaccettabile’. Sì condizionato di Alfano, ma ‘la regola è che nei lavori si dà sempre e comunque precedenza agli italiani’.

“Occorre che i profughi diano una mano d’aiuto nelle città in cui vivono, attraverso convenzioni con associazioni di volontariato e realizzando risultati che possano essere di utilità sociale. Ma la regola è che nei lavori si dà sempre e comunque precedenza agli italiani”. Così il ministro dell’interno, Angelino Alfano, commenta la proposta del capo dipartimento immigrazione, Mario Morcone. “Bisogna evitare – ha spiegato Alfano – che queste persone passino il tempo ad aspettare i pasti e che appaiano un peso per le comunità, che possono pensare che i profughi stanno qui all’infinito senza fare nulla”. Naturalmente, ha aggiunto, questa spesa “va scomputata dai costi di accoglienza, deve essere a saldo invariato riguardo ai costi per la comunità”.

“Impiegare gli immigrati richiedenti asilo in lavori socialmente utili, retribuirli e dare così loro una corsia preferenziale per essere accolti? La proposta del prefetto Morcone è folle e inaccettabile: in un Paese dove la disoccupazione generale è oltre l’11% e quella giovanile si aggira sul 35% la priorità deve essere dare lavoro ai nostri disoccupati e ai nostri giovani e non a chi, nel 90% dei casi, è qui da irregolare e verrà espulso al termine dell’iter burocratico della sua domanda di protezione”. Lo afferma Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord secondo il quale è “ancora più folle e inaccettabile è la proposta di voler premiare questi immigrati che si impegneranno nei lavori socialmente utili con una sorta di corsia preferenziale ad hoc estendendo loro lo strumento della protezione per fini umanitari, da riservare a soggetti deboli, come bambini, donne o malati: questo sarebbe il cavallo di Troia per far restare qui tutti i richiedenti asilo. Assurdo”. “Vorremmo poi capire perché Morcone, un Prefetto, un semplice funzionario dello Stato – aggiunge Calderoli -, continui ad andare sui giornali a proporre le sue ricette per il Paese e a sibilare ordini e velate minacce ai sindaci che non seguono la sua linea: avevamo capito che il ministro degli Interni fosse un tale Angelino Alfano, non questo Morcone, ma forse sbagliavamo…”. Polemico anche Matteo Salvini  “Vallo a spiegare a uno dei 4 milioni di italiani disoccupati… Questo è fuori, io lo licenzierei e lo metterei su un barcone!” ha scritto su Facebook il segretario della Lega Nord.

Ti potrebbero interessare anche:

M5S dileggia Napolitano in aula, la Boldrini interviene
FOCUS/ Salvini attacca, Renzi razzista e Boldrini "il nulla"
REGIONALI/ De Luca, in lista 500 candidati ma la garanzia sono io
PIL/ M5S, galleggiamo sulla crisi: il governo non dà le risposte necessarie
Adozioni, il Pd avvia il percorso."Serve un dibattito sereno"
TACCUINO/ Ora tocca a Mattarella



wordpress stat