| categoria: attualità

RAGUSA/ Rimesso di nuovo in libertà il presunto rapitore della bambina

094240686-b37bbe78-95e5-4748-90c4-58c7863e19ad
È di nuovo libero l’indiano di 43 anni Ram Lubhaya, indagato per il tentativo di sequestro di una bimba di 5 anni, lo scorso 16 agosto sul lungomare di Scoglitti (Ragusa). A stabilirlo è stato il sostituto procuratore di Ragusa Giulia Bisello, dopo l’interrogatorio dell’uomo, che si è concluso intorno all’una di notte.

È la seconda volta che l’uomo viene interrogato dallo stesso pm che lo aveva scarcerato il giorno dopo l’arresto, destando polemiche e critiche da parte dell’opinione pubblica e dei residenti del paese.

Secondo quanto riferito dai genitori della piccola Lubhaya si era avvicinato alla famiglia intrattenendosi come fosse un amico, poi all’improvviso improvvisamente ha preso in braccio la piccola ed è scappato. Dopo un breve inseguimento i genitori sono riusciti a riprendere la figlia ma l’indiano è riuscito a fuggire. È stato rintracciato dai Carabinieri dopo un’ora nei pressi di riviera Lanterna. Dopo aver passato un giorno in stato di fermo nella Casa circondariale di Ragusa con l’accusa di sequestro di persona aggravato, è stato rilasciato. Ieri, sabato, la decisione del pm che ne aveva deciso la scarcerazione, di riascoltarlo.

Ti potrebbero interessare anche:

MPS/ Giannino, mancano due miliardi, Pd e Pdl dicano quel che sanno
SCHEDA/ Turchia, decenni di terrorismo politico e religioso
CASO REGENI/ Gentiloni in aula: dal Cairo dossier insufficiente, dobbiamo reagire
Brescia, accoltellato dopo la disco. Muore in ospedale giovane di 21 anni
Spagna, mandato d'arresto europeo per Puidgemont
Estorsioni e violenze, arrestati capi ultrà Juve



wordpress stat