| categoria: sanità Lazio

Roma, dramma in sala parto: muore un gemello

sala_operatoriaIl corredino era pronto e pure il doppio fiocco. Ed invece al momento del parto la terribile notizia: un bimbo è nato, l’altro non ce l’ha fatta. Non ha pianto. I medici hanno tentato di rianimarlo, ma non c’era nulla da fare. Probabilmente era morto qualche ora prima della nascita. Si è trasformata così in un incubo per una coppia di giovani romeni l’atteso arrivo di due gemellini. La gioia della nascita di un bimbo è stata letteralmente stravolta dal dolore della perdita dell’altro.

Una morte per loro evitabile, visto che un mese prima uno dei feti, probabilmente quello che non ce l’ha fatta, aveva mostrato un battito più debole. A poche ore dal parto cesareo, eseguito lunedì nell’ospedale Villa San Pietro, così, il marito della partoriente ha deciso di sporgere subito denuncia all’autorità giudiziaria. Per accertare eventuali responsabilità dei medici, ieri, il sostituto procuratore Attilio Pisani, uno dei magistrati del pool che vigilano sulle colpe sanitarie, ha sequestrato la placenta, la cartella clinica e disposto l’autopsia sul feto. Un accertamento clinico che è stato eseguito già ieri mattina dal professore Antonio Oliva del policlinico Gemelli.

I risultati saranno noti tra un paio di mesi. Il medico legale dovrà completare gli esami istologici e ricostruire i monitoraggi cardiotocografici fetali eseguiti nello stesso ospedale. All’esame ci sono in particolare gli ultimi due monitoraggi, uno di fine luglio e l’altro eseguito il 12 agosto nel quale era stato rilevato il rallentamento del battito di uno dei piccoli. Quel giorno la partoriente era stata rassicurata dai medici, secondo quanto specificato nella denuncia. Le sarebbe stato spiegato che il battito più lento non destava comunque allarmismi.

Ti potrebbero interessare anche:

Romano o Palumbo, chi comanda nella sanità laziale. E per conto di chi?
FORMIA/ Bimba di 7 anni con l'influenza muore a Natale, il pm sequestra la salma
Nuovo reparto di psichiatria al Policlinico Tor Vergata
Ambulatori del week end, 200mila accessi in tre anni
IFO, MEDICINA DI GENERE RIDUCE RISCHI ERRORE MEDICO E COSTA MENO
Coronavirus Lazio, Rt in calo



wordpress stat