| categoria: gusto

In Umbria nasce la “salsiccia del benessere”

Per fare fronte ai pericoli dell’eccessivo consumo di sale e dimostrare che è possibile coniugare gusto e salute, dall’Umbria è partito il progetto della «salsiccia del ben..essere!!». Si tratta di un’iniziativa realizzata nell’ambito del programma di studio ed educazione alimentare «Città del benessere!!», nato a Gubbio dalla collaborazione della Usl Umbria 1 – che ne riferisce in un comunicato – con il Centro studi nutrizione umana con il patrocinio dell’Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (Adi). «La strategia adottata a livello nazionale – sottolinea il coordinatore del progetto Guido Monacelli, medico nutrizionista della Usl Umbria 1 e presidente regionale Adi – avrebbe tuttavia una limitata efficacia in regioni come l’Umbria, dove il pane è storicamente ‘sciapò e prevale invece il consumo di altri alimenti tipici della tradizione e della gastronomia regionale ad alto contenuto di sale. Per questo si è deciso di intervenire sulla produzione di salumi ed anche di formaggi (quest’ultimi ancora in fase sperimentale) con la convinzione di potere ribaltare il luogo comune secondo cui il prodotto tipico è buono ma fa male». L’iniziativa, che – si spiega ancora nella nota – ha comportato una attenta rivisitazione scientifica e tecnologica della produzione dei salumi, è partita dall’Alto Chiascio, grazie alla collaborazione di alcune aziende locali, dove vengono regolarmente prodotti salumi caratterizzati da riduzione del 35% della quantità di sale, uso esclusivo di sale iodato per contrastare le patologie tiroidee, aromatizzazione che privilegia il finocchio e il peperoncino a scapito del pepe, utilizzo di tagli magri (con diminuzione dell’apporto calorico e dei grassi saturi) e assoluta assenza di conservanti. Per mettere in evidenza questo ed altri temi nutrizionali ritenuti di forte impatto sul benessere della popolazione generale e sulla sanità pubblica, il 3 settembre a Gubbio si svolgerà la Marcia della pace alimentare su un tratto del «Sentiero di Francesco», pellegrinaggio organizzato dalle diocesi di Assisi e Gubbio.

Ti potrebbero interessare anche:

Reporter del Gusto,un trampolino per salumeria Made in Italy
MADE IN ITALY/ Domani parmigiana day, chef al lavoro
Sutri festeggia il suo fagiolo in due weekend di settembre
Miglioramento genetico e gluten free, così la birra del futuro
Torna '4 ristoranti' con chef Borghese
VITERBO/ Seconda edizione di "Ciliegie in Comune"



wordpress stat