| categoria: salute, Senza categoria

MEDICINA/ Trapianto della cornea, nei bambini sopra i cinque anni successi triplicati

L’età del bambino incide in maniera determinante nella riuscita del trapianto di cornea. Sopra i 5 anni le percentuali di successo sfiorano il 70%. Nei più piccoli, invece, si registra un tasso di fallimento purtroppo molto alto, giustificato prevalentemente dalla reazione del sistema immunitario. È quanto emerge da uno studio dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù pubblicato sulla rivista scientifica ‘Graefès Archive for Clinical and Experimental Ophthalmology’. Il lavoro – ‘Four years of corneal keratoplasty in Italian paediatric patients: indications and clinical outcomes’ – ha riassunto i dati sui trapianti di cornea eseguiti dall’ospedale nell’arco 4 anni, dal 1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2013, analizzandone gli esiti dopo un congruo periodo di tempo. Si tratta del primo lavoro di questo tipo realizzato in Italia e, a livello internazionale, uno di quelli con una casistica maggiore, raccolta in un periodo relativamente breve. Anche perché nell’Unità operativa di oculistica dell’ospedale della Santa Sede viene effettuato circa l’80% di tutti i trapianti di cornea pediatrici eseguiti in Italia Lo studio ha considerato gli interventi su 43 bambini (e su 54 occhi) con un’età media di circa 9 anni, operati al Bambino Gesù di Roma e seguiti per più di 22 mesi dopo il trapianto. Le patologie che più frequentemente hanno portato al trapianto sono il cheratocono (nel 37% dei casi) e il glaucoma congenito (20%). I dati riportano un fallimento del trapianto nel 78% dei pazienti operati a 5 anni o meno. Il rischio di fallimento scende drasticamente, invece, superati i 5 anni di età: la percentuale in questo caso è del 31%. La percentuale di successo sopra i 5 anni arriva al 69%, contro il 22% registrato nei pazienti più piccoli.

Ti potrebbero interessare anche:

Pillola giorno dopo, non funziona su donne che superano gli 80 kg
Brembo investe 74 milioni per realizzare una fonderia negli Usa
Monteverde crolla nel disinteresse generale, nuova buca sulla Circonvallazione Gianicolense
Tutti vogliono sposarsi in Toscana: business da 100 milioni di euro
Cassazione: "I migranti devono conformarsi ai nostri valori"
L’INTERVENTO/ Cara di Castelnuovo di Porto, non proprio un'oasi felice



wordpress stat