| categoria: Senza categoria, sport

Tre a zero al Palermo, il Napoli c’è

Callejon risponde all’amico Higuain, insieme a Hamsik, con una nuova doppietta dopo quella realizzata al Milan e lancia il Napoli nella scia della Juventus: il Palermo è stato costretto alla resa dopo un primo tempo senza emozioni. E’ inaspettato il turn over di Maurizio Sarri. In campo ci sono Maggio, Zielinski e Insigne, rispettivamente per Hysaj, Allan e Mertens. Una scelta che conferma le preoccupazioni dell’allenatore in previsione dell’esordio in Champions League, martedì a Kiev, contro la Dinamo. Nel Palermo, invece, la novità è rappresentata dall’esclusione di Bruno Henrique, in panchina, al fianco di Possanzini che sostituisce lo squalificato De Zerbi. Nel primo tempo il ritmo è basso, il Napoli prova a impostare, ma gli manca l’incisività sulle fasce, mentre i rosanero contrastano in ogni zona del campo, lasciando pochi spazi alla manovra avversaria. Mancano le emozioni, quindi, perché le due squadre si concedono molto poco. La prima occasione capita a Milik, ma la sua battuta viene respinta dal piede di Rajkovic, marcatore impeccabile. Intorno alla mezz’ora, il Palermo reclama un rigore per un’ipotetica spinta di Insigne su Embalo, ma il fallo non c’è. La formazione siciliana si oppone all’offensiva napoletana in maniera ordinata, ma dalle parti di Reina ci arriva una sola volta, con Embalo (32’), la cui conclusione e bloccata dal portiere senza problemi. La prima parte finisce con un colpo di testa alto di Hamsik su angolo di Insigne.

la svolta nel secondo tempo — In avvio di ripresa il Napoli trova subito il gol del vantaggio. Ghoulam scatta sul filo del fuorigioco e crossa verso il centro trovando la deviazione volante di Hamsik per l’uno a zero. Una vera mazzata per il Palermo che ha poco peso in attacco per tentare di pareggiare il risultato. Tanto più che gli avversari trovano il raddoppio, al 6’. L’azione si sviluppa sempre sulla sinistra e stavolta il cross parte dal destro di Insigne. Sullo spiovente prova a staccare Aleesami che manca il pallone, favorendo il tocco ravvicinato di Callejon per il due a zero napoletano. L’esterno spagnolo si ripete al 20’ approfittando di un’altra indecisione, questa volta di Posavec, per realizzare la seconda doppietta personale dopo quella segnata al Milan

Ti potrebbero interessare anche:

Marino in vacanza, la polizia sgombera il centro sociale di via dei Sabelli
Il Gondoliere dell'incidente Rialto positivo ai test sugli stupefacenti
UGL/ Caos e tensione nel sindacato, la minoranza irrompe nella sede di Roma
Trump perde l'ultimo round tv con Hillary e attacca: elezioni truccate
LA PROVOCAZIONE/ Grillo, una giuria popolare per stampa e tv
EVENTI/ La danza del Leone sabato all’Olimpico



wordpress stat