| categoria: Musica, Senza categoria

Diciotto anni fa l’addio al cantautore che cambiò la musica italiana

1956221_lucio_battisti_1«È stato per l’Italia quello che sono stati i Beatles per il mondo». Le parole di Vasco Rossi descrivono bene l’eredità di Lucio Battisti, che esattamente diciotto anni fa, il 9 settembre 1998, morì a causa di una malattia tenuta nascosta.
Nato a Poggio Bustone (Rieti) il 5 marzo 1943, solo un giorno dopo di un altro grande Lucio che di cognome faceva Dalla, Battisti scrisse insieme a Mogol alcune delle più belle pagine della musica italiana degli ultimi cinquant’anni. In tutta la sua carriera, iniziata a metà degli anni ’60 e finita nel 1994 con la pubblicazione del suo ultimo album “Hegel”, ha venduto oltre 25 milioni di dischi.

Ti potrebbero interessare anche:

E' anti-crisi nei comuni "fioriti", il nuovo marketing turistico scommette sul green
BERLUSCONI/ Pd-Pdl, rissa sull'idea di amnistia
MUSICA / Lady Gaga compra casa a Malibu: megavilla da 24 miloni di dollari con 12 bagni e otto scude...
HIT PARADE/ Vasco re incontrastato davanti a Pink Floyd
Tania Cagnotto madrina ricette per campagna Assobirra
ANKARA/ Nave con missili russa nel Bosforo è una provocazione



wordpress stat