| categoria: Venezia

IL FATTO/ GUERRA AGLI ABUSIVI, VENEZIA DOCET

abusiviLe maggiori città turistiche italiane sono soffocate dagli abusivi, a Roma sembra un problema insolubile. Ma forse non si usano le misure giuste. Venezia insegna da questo punto di vista, con una operazione spettacolare della polizia municipale in una delle piazze più famose del mondo, Piazza San Marco. Se blocchi i tredici varchi di accesso contemporaneamente, i venditori che affollano il salotto veneziano finiscono in trappola: è accaduto qualche sera fa quando i vigili hanno chiuso o in una vera e propria gabbia i venditori bengalesi che operavano in area marciana. L’intervento, con l’impiego di dodici operatori in abiti civili provenienti da tutte le sezioni operative e territoriali del Corpo, è ha visto anche la partecipazione del personale in divisa stabilmente in servizio in piazza San Marco e del servizio navigazione. Il sistema è ormai collaudato: gli agenti di polizia locale solo all’ultimo momento hanno indossato dei corpetti ad alta visibilità e si sono limitati a stringere sempre più il cerchio attorno ai venditori abusivi, dirottandoli verso il molo del Todaro. L’operazione si è svolta senza fughe e inseguimenti. Al Todaro, ormai in un “cul de sac, i venditori sono stati bloccati con tutta la mercanzia e sottoposti alle verifiche di polizia. Nell’occasione sono stati fermati tredici venditori, tutti originari del Bangladesh e privi di documenti di identificazione.

Ti potrebbero interessare anche:

La sanità veneta procede. Zaia presenta i nuovi vertici degli ospedali
DIETRO I FATTI/ Rissa a distanza tra sottosegretario e sindaco. Certo a Venezia non giova
CARNEVALE/ Sei notti di folia all'Arsenale, tra spettacoli, musiche, cene e fuochi d'artificio
VENEZIA/ Parte il progetto definitivo per il porto offshore
Un “tappo speciale” per tenere all’asciutto la Basilica di San Marco
VENEZIA: INAUGURATO PONTE VOTIVO PER MADONNA DELLA SALUTE



wordpress stat