| categoria: Roma e Lazio

Nubifragio e grandine mandano la città in tilt

Per il terzo giorno consecutivo Roma viene colpita da un violento nubifragio con disagi in tutta la città. La pioggia è caduta talmente abbondante da trasformare lo stadio Olimpico in un’enorme piscina, tanto che la partita Roma-Sampdoria è stata sospesa per circa un’ora. Un tratto della metro A è rimasta chiusa per circa due ore e una parte di Lungotevere è stata bloccata a causa degli allagamenti. I vigili del fuoco hanno effettuato almeno un’ottantina di interventi finora. In particolare, le zone maggiormente colpite dal nubifragio sono state quelle di Roma Nord, e in particolare la zona dello Stadio Olimpico e di Trionfale. I mosaici del Foro Italico sono stati interamente coperti dall’acqua. A chi si trovava a passare da quelle parti è sembrato di passeggiare intorno ad una vera e propria piscina.
Sono stati quaranta gli interventi della Protezione Civile di Roma. Gli interventi sono stati relativi ad alcuni allagamenti stradali e per alcuni alberi caduti», ha spiegato il Campidoglio in una nota, «Le richieste di intervento localizzate soprattutto in zona Aurelio Boccea, Monte Sacro, Nuovo Salario e zone limitrofe a Via Palmiro Togliatti, sono iniziate alle 16. Alle 16.04 il Centro Funzionale Regionale ha telefonato per comunicare che su Roma si erano formate due celle convettive che avrebbero causato pioggia per qualche ora. Attiva la collaborazione da parte dell’Acea e dell’Ama. Venticinque le associazioni che hanno contribuito al superamento dell’emergenza». Il Campidoglio ricorda che «la Prefettura di Roma è stata in contatto per avere aggiornamenti. La Sala Situazioni Italia del Dipartimento Protezione Civile ha richiesto aggiornamenti con particolare riguardo alla zona Flaminia».

Il Lungotevere Maresciallo Diaz e il Ponte Duca D’Aosta sono stati chiusi per allagamenti. Traffico rallentato e difficoltà di circolazione, sempre a causa di allegamenti, anche su via Trionfale, a Val Melaina, in via Palmiro Togliatti e via Pietro de Coubertin, dove un veicolo è rimasto bloccato. Alberi sulla carreggiata in zona Castel Giubileo. La metro A è rimasta ferma per due ore a causa di allagamenti tra le fermate Ottaviano e Battistini. Atac ha comunicato via Twitter che la linea è stata riaperta. Ritardi e possibili interruzioni di servizio, sempre a causa del maltempo, sulle linee di diversi bus (546-912-908-907-993-998-982-992-46-49-913-446-980).

Esondazioni vengono segnalate a San Cesareo, all’altezza della diramazione Roma Sud della A1: lo svincolo è stato chiuso. Il traffico, anche se limitato come ogni domenica, è andato in tilt. Un video girato da un appartamento al primo piano nel quartiere Primavalle mostra via Pietro Bembo completamente sott’acqua.

Ti potrebbero interessare anche:

Agguato sul Gra, spari contro l'auto di un poliziotto
L'assessore Danese frena sullo sgombero dei campi rom, prima il censimento
Progetti di recupero per i rom e emergenza casa, fondi per 11 milioni. E' il testamento di Marino
Zingaretti rompe gli indugi: mi ricandido nel 2018
Un'altra giornata di ordinaria follia, sciopero di bus e metro
Tavolino selvaggio, è guerra in Centro



wordpress stat