| categoria: sanità Lazio

Al Gemelli un percorso di cure integrato e all’avanguardia per i casi di Neuro-oncologia pediatrica

Cure e ricerche all’avanguardia in campo oncologico; è il caso dei tumori cerebrali e neuro-endocrini, patologie complesse di interesse neurochirurgico ed oncologico pediatrico: se ne parlerà in occasione dell’evento ‘Neuro-Oncologia Pediatrica: Idee, progetti e racconti per il sostegno e il futuro dei nostri piccoli pazienti’, che si terrà lunedì 19 settembre, con inizio alle ore 14.30, nella Hall del Policlinico Universitario A. Gemelli (Largo A. Gemelli, 8).

L’iniziativa è promossa dalle associazioni Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica Onlus e Federazione Gene per la Neurochirurgia infantile in collaborazione con le Unità Operative Complesse di Neurochirurgia infantile e di Oncologia pediatrica del Policlinico A. Gemelli.

Si tratta del primo appuntamento di un evento annuale che ha tra gli obiettivi fare il punto su queste delicate patologie del bambino e di far conoscere le attività e le competenze di reparti che nella pratica clinica collaborano quotidianamente, grazie a un approccio multidisciplinare e integrato, in favore dei piccoli pazienti affetti da malattie neuro-oncologiche.

L’attività dei medici del Gemelli si avvale del contributo dell’Associazione Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica Onlus, che da tempo collabora con l’Unità Operativa di Oncologia Pediatrica e promuove iniziative di solidarietà a favore dei genitori e dei bambini ricoverati; mentre la Federazione Gene per la Neurochirurgia Infantile Onlus, nata nel 2009, sostiene le esigenze dei piccoli pazienti del reparto di Neurochirurgia Infantile, aiutando le famiglie ad affrontare l’iter terapeutico e promuovere la ricerca scientifica sulle patologie di interesse neurochirurgico pediatrico.

Al meeting che sarà aperto dal Direttore Generale del Gemelli, Ing. Enrico Zampedri e dal Direttore del Polo per la Salute della Donna e del Bambino, Prof. Giovanni Scambia, interverrà l’On. Maria Teresa Petrangolini, Consigliere della Regione Lazio.

A seguire gli interventi moderati dal giornalista Luciano Onder su «Il percorso dedicato ai piccoli pazienti con tumore cerebrale», con il Prof. Massimo Caldarelli, Responsabile UOC Neurochirurgia Infantile, Prof. Cesare Colosimo, Responsabile UOC Radiodiagnostica e Neuroradiologia, Prof. Riccardo Riccardi, Direttore Istituto di Clinica Pediatrica, Direttore Area di Pediatrica e Responsabile UOC Oncologia Pediatrica, Prof. Vincenzo Valentini, Direttore Polo di Oncologia ed Ematologia e Direttore Area di Radioterapia.

Successivamente ci sarà la proiezione del video intitolato “La Neurochirurgia Infantile e la neuro-oncologia Pediatrica della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli”, realizzato dalle associazioni Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica Onlus e Federazione Gene per la Neurochirurgia infantile. Il video descrive il percorso clinico, radiologico terapeutico del paziente neurochirurgico e neuro-oncologico pediatrico e le attività di eccellenza che contraddistinguono i reparti di riferimento del Gemelli per la cura di queste patologie. Tale percorso permette di seguire il bambino affetto da tumore cerebrale in ogni fase della cura: dalla diagnosi al trattamento chirurgico, oncologico, radioterapico e durante il follow up.

Questo modello multidisciplinare mette a disposizione del bambino malato e dei loro familiari l’alto grado di expertise e il lavoro sinergico di tutti gli operatori dei reparti coinvolti.

Promuoverne la diffusione attraverso una rete informativa che coinvolga medici di base, strutture e contesti non solo sanitari, raccontare idee e progetti di queste realtà ospedaliere è un contributo essenziale per sostenere il futuro dei nostri piccoli pazienti.

Ti potrebbero interessare anche:

Medicina nucleare al S.Eugenio, la Regione frena: risolveremo a breve
FIALS/ Policlinico, troppe spese extra. La Regione provveda ad una verifica
Il S.Eugenio non si tocca, Eur in rivolta. Quattromila firme per difendere l'ospedale
S.Maria della Pietà, la Regione ne farà un "parco della salute"
''Fibromialgia, valutare percorso diagnostico per malati a Viterbo e nel Lazio
Psicologi, pediatri e ginecologi: in arrivo 100 assunzioni per i consultori



wordpress stat