| categoria: Senza categoria, spettacoli & gossip

FOCUS/ TV, Emmy, le serie premiate in onda in Italia

Sono in onda o lo saranno presto anche in Italia le serie e i film tv che si sono aggiudicati una valanga di premi alla 68a edizione degli Emmy Awards. Ad aggiudicarsi il 50 per cento dei riconoscimenti le reti Sky seguite dalla cugina Fox e dai canali pay Mediaset. La saga epica Game of Thrones (nota da noi col titolo Il Trono di Spade in onda in esclusiva in Italia su Sky Atlantic) è la serie più premiata nella storia degli Oscar alla televisione consegnati a Los Angeles. Ben 12 gli Emmy andati, per il secondo anno consecutivo, alla serie del momento che conferma il suo impressionate potere e dominio. Segnando il record assoluto come serie televisiva più premiata nella storia (38 totali per 6 stagioni) e aggiudicandosi per il secondo anno consecutivo il titolo di miglior serie drammatica. La serie HBO tratta dalla saga letteraria di George R.R. Martin ha vinto anche gli importanti premi per la Miglior regia e la Miglior sceneggiatura. La nuova attesissima stagione andrà in onda in contemporanea con l’America nell’estate 2017. Veep, un’altra esclusiva italiana di Sky Atlantic, si aggiudica il titolo di Miglior Serie Comedy, per un totale di 3 Emmy vinti. (Julia Louis Dreyfus non trova rivali, l’attrice si aggiudica anche il premio come miglior attrice protagonista in una serie comedy). Lo stesso numero di riconoscimenti arrivati alla serie tv in onda su Sky Transparent (anche in questo caso il miglior attore protagonista in una serie tv commedia è una vecchia conoscenza degli Emmy: Jeffrey Tambor che vince per il secondo anno di seguito la categoria. Due Emmy anche per le serie in onda su Sky Atlantic HD ‘The Night manager’ e Fargo (in arrivo con la 3a stagione a primavera). (FoxCrime) ha dominato nella categoria dedicata alle miniserie, con ben 9 premi vinti. Sarah Paulson è stata la regina assoluta della manifestazione (dal 21 ottobre la Paulson sarà in onda anche su Fox con American Horror Story 6) vincendo il premio per la splendida interpretazione di Marcia Clark, presente accanto a lei durante la serata. Il caso O.J.Simpson è stata la rivelazione della stagione 2015-2016 della tv americana: atteso per l’anno prossimo il secondo capitolo sulle disfunzioni nel sistema di sicurezza Usa durante l’uragano Katrina. Ma i vincitori più inaspettati sono stati un emozionatissimo Rami Malek, meglio conosciuto come Mr Robot che si è aggiudicato un Emmy Award che lascerà il segno e «miglior attore drama» per la sua interpretazione (in onda su Premium Stories). L’attore ha dedicato la sua statuetta a «tutti gli immigrati» come lui (è di origini egiziane come l’ideatore della serie, Sam Esmail), «affinchè abbiano la mia stessa fortuna». Anche Tatiana Maslany, di Orphan Black (le prime stagioni andarono su Premium action), entrambi migliori attrice protagoniste in una serie drammatica. I migliori non protagonisti sono: Ben Mendelsohn di Bloodline, Maggie Smith di Downton Abbey (il capitolo finale della sesta stagione andata in onda su La5), Kate McKinnon di Saturday Night Life e Louie Anderson di Baskets. Due premi anche per «Key & Peele», la serie di sketch comici con Keegan-Michael Key e Jordan Peele, andata in onda in Italia da gennaio su Comedy Central (in esclusiva su Sky al canale 124), il canale di Vimni dedicato all’intrattenimento e alla comicità. Riconoscimenti anche per Mozart in the jungle (Sky Atlantic HD), Adventure time (Cartoon Network), The americans (Fox), AMERICAN Horror story: Hotel (Fox), Nicky, Ricky dicky & Dawn (Nickelodeon), INSIDE AMY SCHUMER (Comedy Central), Black sails (AXN), MALALA (National Geographic Channel), Vice (Sky TG24), AmericàS BEst dance crew (MTV) e Griffin (Fox).

Ti potrebbero interessare anche:

Veneto, riabilitazione e termalismo. Parte il progetto
I veleni di Baudo: "La De Filippi? Furba, fa programmi di scarsa qualità"
In Europa 370mila vittime l'anno di tromboembolismo venoso
VITERBO/ Belcolle, arrivano al Pronto Soccorso i volontari per accogliere i pazienti
Referendum, e se il Tar regalasse a Renzi una originale exit strategy ?
La California sfida Trump e diventa "stato santuario"



wordpress stat