| categoria: turismo

La Pianura Padana celebra le Giornate europee del Patrimonio

L'ex monastero di S.Chiara a Pavia

L’ex monastero di S.Chiara a Pavia

Le Città d’Arte della Pianura Padana celebrano le Giornate Europee del Patrimonio. Il 24 e 25 settembre castelli e dimore storiche aperte in via straordinaria, eventi nei musei e nelle biblioteche, visite guidate per scoprire le bellezze dell’Italia nascosta.
Durante le Giornate Europee del Patrimonio, nate per volontà del Consiglio d’Europa e della Commissione Europea con l’obiettivo di promuovere lo scambio culturale tra le nazioni, saranno visitabili anche luoghi di cultura normalmente chiusi al pubblico. Il Circuito Città d’Arte della Pianura Padana ha aderito all’iniziativa con numerosi appuntamenti. A Lodi domenica, dalle 14.30 alle 16.30, si potrà visitare la Collezione Anatomica Paolo Gorini, che espone parti del corpo mummificate. A Pavia visite guidate all’ex monastero di Santa Chiara e al Castello. Sabato 24 ai Musei Civici di Monza biglietti speciali da un euro dalle 20 alle 23 per ammirare le collezioni esposte. E domenica alle 15,30 lo speciale tour per non udenti “Ascoltare con gli occhi”. Anche Brescia si impegna sul fronte dell’accessibilità ai disabili con una visita “tattile” plurisensoriale: ipovedenti o non vedenti potranno conoscere le opere d’arte tramite calchi e riproduzioni in rilievo L’appuntamento è al Museo di Santa Giulia e alla Pinacoteca Tosio.
Modena non dimentica la propria vocazione enogastronomica e organizza al Museo mineralogico e geologico estense il workshop “Mani in Pasta”, un’occasione per legare cucina e scienza studiando i lieviti e le farine: appuntamento il 24 settembre dalle 16 alle 18. Domenica invece, ecco la “Passeggiata profumata” all’Orto Botanico. Non mancano iniziative per promuovere il patrimonio Unesco modenese con visite guidate alla Torre Ghirlandina. A Parma, dove ricorre il bicentenario dell’ingresso in città di Maria Luigia d’Asburgo, la consorte di Napoleone Bonaparte che regnò su queste terre dopo la sconfitta dell’imperatore a Waterloo, i musei civici saranno gratuiti così come le visite guidate e i laboratori per famiglie e turisti. Ampio spazio sarà dedicato alla storia locale e ai suoi personaggi.
Ricco il calendario di iniziative di Piacenza: Palazzo Farnese, Museo Civico di Storia Naturale, Galleria Ricci Oddi e Galleria Alberoni saranno aperti sabato e domenica dalle 21 alle 24 al prezzo simbolico di un euro. Il Piccolo Museo della Poesia resterà aperto nel weekend dalle 11 alle 19 mentre Palazzo Rota Pisaroni e l’Antiquarium lo saranno dalle 21 alle 23. A Reggio Emilia sabato, dalle 10 alle 12 presso il Palazzo dei Musei la “Festa del passaporto della cultura”, un’iniziativa per le famiglie con giochi e attività per i più piccoli. Alle 11 è prevista anche la visita guidata alla Reggio antica, riprodotta in 3D con l’aiuto delle moderne tecnologie digitali.

Ti potrebbero interessare anche:

L'Italia meta preferita per i cinesi. Russi in aumento
Volo dell'Aquila per Carolina Kostner a Venezia
OLtre 450mila turisti ogni anno visitano l'Italia in bici
A Polignano torna Mareviglioso, terza edizione festa del mare
Festival della Valle d'Itria, eros è fil rouge
'Sportdance' fino al 23 luglio a Rimini



wordpress stat