| categoria: sport

IL Chievo sbanca Pescara

Il Chievo sbanca meritatamente Pescara nell’anticipo pomeridiano della settima giornata di serie A. I ragazzi di Maran mettono in campo organizzazione e aggressività a metà campo, e sono bravi a capitalizzare gli errori dei padroni di casa in fase difensiva. Il Pescara gioca per un tempo e mezzo alla pari, ma il suo palleggio appare fine se stesso senza un terminale offensivo di peso. Nel Pescara esordio da titolare per l’attaccante albanese Manaj, con Caprari e Benali alle sue spalle. Il Chievo si presenta all’Adriatico con un tandem offensivo formato da Inglese e Floro Flores. Pronti via ed è subito Chievo, che schiaccia nella sua metà campo un Pescara che sembra un pò intimidito. I veneti battono tre calci d’angolo nei primi dieci minuti e al terzo Spolli, di testa, sfiora il palo. La partita è viva, con continui cambi di fronte, anche se i padroni di casa sembrano soffrire il pressing alto degli ospiti. Al 14′, però, è proprio il Pescara a sfiorare il vantaggio, con Verre che dalla trequarti libera Manaj in area, l’albanese si coordina bene ma Sorrentino salva in angolo. Al 22′ incursione di Memushaj sulla sinistra, il centrocampista del Pescara va sul fondo, rientra e lascia partire un tiro che sfiora il palo. I biancoazzurri soffrono l’aggressività del Chievo a metà campo e al 37′ Verre perde palla in uscita, Inglese si libera in area e conclude fuori di un soffio. Nel secondo tempo il Pescara torna in campo più pimpante, attacca ma raramente riesce a rendersi pericoloso. Al 22′ perde Manaj per infortunio e si ritrova senza attaccanti di ruolo. Il senso d’impotenza offensiva, per gli abruzzesi, si amplifica ulteriormente. Il Chievo controlla e attende il momento giusto per colpire. L’occasione arriva al 31′, quando Memushaj perde palla in mediana, ne approfitta Birsa che apre sulla destra per Meggiorini, da poco entrato per Floro Flores: l’attaccante dribbla Bizzarri e mette in rete. Al 40′ Caprari perde palla in attacco su pressing di Meggiorini, Castro innesca Inglese, che solo davanti a Sorrentino piazza il rasoterra vincente. Uno-due micidiale del Chievo e partita virtualmente chiusa. Il meritato successo esterno lancia i veneti verso i quartieri alti della classifica. Il Pescara annaspa e rimanda ancora una volta l’appuntamento con la prima vittoria sul campo.

Ti potrebbero interessare anche:

La Samp ferma l'Inter e rovina la festa a Thohir
GIRO D'ITALIA/ Canola beffa tutti, "io faccio il ciclismo pulito"
Vettel lascia la Red Bull. La Ferrari sempre più vicina
Calcioscommesse, la Procura di Cremona chiede sei mesi per Conte
La Roma si rilancia con Dzeko, Cska battuto 3-0
BASKET IN CARROZZINA/ Domenica derby romano tra Giovani e Tenaci e SSLazio



wordpress stat