| categoria: sanità Lazio

Asl Viterbo. Parte la nuova rete della Riabilitazione

di WANDA CHERUBINI-
Una nuova rete della Asl di Viterbo per la Riabilitazione . E’ quella che è stata presentata stamani, presso l’ospedale Belcolle di Viterbo, con l’inaugurazione del nuovo ambulatorio di Posturologia clinica. Domattina, invece, verrà inaugurata la nuova unità di degenza ospedaliera di Montefiascone, con otto posti letto dedicati. In totale sono nove i centri di riabilitazione presenti su tutta la Tuscia: i cinque ospedali principali di Acquapendente, Montefiascone, Viterbo, Tarquinia, Ronciglione e gli ambulatori di Orte, Soriano nel Cimino (presso la Casa della Salute), Civita Castellana e Bagnoregio.

Il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti ha spiegato come questa rete sia stata riorganizzata sia in relazione alle indicazioni regionali, sia per rispondere a delle necessità organizzative. Inoltre, la rete ha un ultimo aspetto importante: l’innovazione tecnologica.

La Fondazione Carivit si è rivelata determinante per l’attivazione a Belcolle dell’ambulatorio di Posturologia clinica,inaugurato stamani, al termine della conferenza stampa, attraverso la donazione del laboratorio analisi del cammino (Lac) e, nello specifico, di una batopodometrica e del podoscanalyzer, due avanzate strumentazioni diagnostiche e non invasive, mirate allo studio del piede ed alla diagnostica clinica generale.

Il suo presidente, Mario Brutti, ha affermato: “La Fondazione non è un mecenate, un benefattore, ma ha un preciso impegno: promuoversi sul piano sociale. In questo caso alla realizzazione del nuovo ambulatorio abbiamo contribuito volentieri, avendo anche dei rapporti di collaborazione con la Asl da tempo. Cerchiamo di tenere fede a questi impegni. Il nostro interesse come Fondazione è che tutto ciò funzioni e che produca benefici. Ringrazio la Asl e faccio gli auguri affinchè questo lavoro prosegua costantemente e possa essere anche potenziato”.

E’ spettato, quindi, al dott. Sandro Zucchi, direttore dell’Unità dipartimentale di Riabilitazione, dopo la proiezione di un filmato esplicativo, ringraziare il dott. Cimarello, che, insieme a lui, sei anni fa, ebbe l’idea di realizzare questa rete riabilitativa, poi supportata dalla Regione Lazio. Un ringraziamento è poi andato all’ex direttore generale Macchitella, che nel suo atto aziendale aveva previsto la realizzazione di 16 posti letto per la Riabilitazione a Montefiascone ed all’attuale direttore Donetti, che ha dato lo stimolo a creare cose nuove. Ringraziamenti sono poi andati a Vincenzo Panella, direttore Salute e politiche sociali della Regione Lazio, stamani assente perchè impegnato al Mef. E’ lui ad aver presentato il decreto 159 con cui di fatto si stabilisce quanto già avviato nella Asl viterbese in materia di riabilitazione.

“E’ questo un fiore all’occhiello – ha aggiunto Zucchi – Siamo gli unici nel Lazio ad avere una rete di riabilitazione. Abbiamo circa 70 fisioterapisti, di cui 50 lavorano in ospedale e 20 sul territorio. Oggi, con questa rete, si parla un’unica lingua. L’ambulatorio di Posturologia clinica ci consentirà di analizzare le patologie riguardanti la postura del paziente, prendendo in considerazione una serie di sottoinsiemi, che normalmente risultano disfunzionali alla postura stessa: dall’apparato vestibolare a quello stomatognastico, fino ad altre situazioni che determinano un atteggiamento posturale non corretto. Sarà, inoltre, possibile lavorare in équipe con altre specialità mediche. La persona verrà così valutata nella sua interezza”.

“Questo è un altro piccolo pezzo di puzzle per riorganizzare i servizi sul territorio – ha concluso Donetti – Parliamo di attività che esistevano anche prima, ma che stiamo innovando, nell’approccio tecnologico, rendendole più accessibili”. Il direttore generale ha, quindi, ricordato come domattina si terrà l’Open Day in contemporanea negli otto centri riabilitativi della Tuscia per illustrare, insieme ai sindaci, le attività della riabilitazione ai cittadini. A Montefiascone, domattina, verrà inaugurato il reparto di Riabilitazione con 8 posti letto.

Infine, il dott. Galasso ha spiegato come l’ambulatorio posturale della Asl di Viterbo sia finora l’unico in Italia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lorenzin all'ospedale di Frosinone scopre l'acqua calda: manca il personale
Riesplode la protesta al Fatebenefratelli, occupata la presidenza
Rinnovo centro odontoiatrico dell''Umberto I, 15% in più di prestazioni
ASL RMD/ Riapre la struttura sanitaria residenziale (pazienti psichiatrici) di via Catacombe di Gene...
Al Nuovo Regina Margherita un ambulatorio integrato tra gastroenterologi e reumatologi per le "...
LA DENUNCIA/ Aria di rivolta alla Asl Rm3. Vogliono forse trasformare il Grassi in un mega Pronto So...



wordpress stat