| categoria: Roma e Lazio

Un McDonald’s a Borgo Pio? L’ira dei residenti: quartiere stravolto. Litigano assessore e minisindaco

Botta e risposta tra l’assessore al Commercio Adriano Meloni e la presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi sul McDonald’s che dovrebbe aprire in un palazzo di proprietà del Vaticano, tra Borgo Pio e via del Mascherino. A margine dell’inaugurazione del mercato centrale di Roma alla stazione Termini, Meloni ha dichiarato che la questione Borgo Pio sarebbe “di spettanza municipale”, ma che comunque attenderà di leggere le carte prima di prendere una posizione. Parole a cui ha replicato a stretto giro Alfonsi: “Noi abbiamo chiesto delle riunioni, il 27 luglio abbiamo mandato la comunicazione, per valutare sul serio le situazioni di criticità del Municipio. Solo oggi (mercoledì ndr) l’assessore Meloni ci risponde tramite agenzie, scoprendo che la vicenda del Mc Donald’s è municipale. Noi già lo sapevamo. Nessuno mette in discussione la questione delle regole, ma allo stato attuale il municipio, pur condividendo le preoccupazioni dei residenti sul futuro di Borgo Pio, non è in condizione di negare l’autorizzazione”.

Già da giorni l’apertura del fast food è nel mirino degli abitanti di Borgo Pio, preoccupati per l’apertura del fast food in un immobile di 538 metri quadri che prenderebbe il posto di una trattoria tipica, stravolgendo così l’identità artistica e culturale del quartiere. Contro il nuovo McDonald’s si è schierato anche Alberto Asor Rosa, che dalle pagine di Repubblica ha criticato la scelta del Vaticano di concedere l’affitto dell’immobile alla catena americana e ha definito l’apertura del fast food una “verticale e probabilmente definitiva caduta del vivere sociale e civile in questa porzione particolarmente significativa del tessuto urbanistico romano”. Sulla questione, Asor Rosa ha poi sollecitato un intervento del ministro Franceschini.

Alle proteste dei cittadini si è associato anche il Codacons, che in un comunicato ha messo in guardia dal rischio di una “vera e propria invasione di ristoranti McDonald’s nel centro storico di Roma”, ricordando che alcuni giorni fa, la catena statunitense aveva inaugurato un ristorante in Piazza delle Cinque Lune. Il Codacons ha annunciato un ricorso al Tar del Lazio contro quest’ultima apertura e una diffida alla sindaca Raggi e al I Municipio per impedire a McDonald’s di aprire i battenti anche al quartiere Borgo.

Ti potrebbero interessare anche:

Scoperto un falso cieco a Colleferro (Roma), denunciato
Vendita degli immobili comunali, battaglia anche a colpi di esposti
Mafia capitale in aula, Carminati pronto a parlare
Paura a Roma: minorenni lanciano i sassi contro il treno
IL PUNTO/ Fermate il soldato Enrico
FILO DI NOTA/ Perché l'Ama paga il bonus agli assenteisti che rinunciano ad assentarsi



wordpress stat