| categoria: gusto

Inaugurata a Mazara del Vallo Blu Sea Land

3edc29f772e6304cba6516a51086764dE’ stata inaugurata ieri sera a Mazara del Vallo Blue Sea Land-Expo internazionale dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente promosso dal Distretto della Pesca e Crescita Blu in collaborazione con la Regione Siciliana, col patrocinio di Ministero degli Esteri, Ministero delle Politiche Agro-alimentari e Forestali, Ministero dello Sviluppo Economico.

Alla manifestazione, che si concluderà domenica 9 ottobre, partecipano circa 300 aziende e 50 delegazioni straniere. L’Expo Blue Sea Land, con i suoi numerosi stands nel centro storico mazarese, ha aperto battenti con il taglio del nastro davanti al monumento simbolo della Città: l’arco normanno in piazza. A tagliare il nastro è stata l’Ambasciatore della Guinea Equatoriale in Italia, Cecilia Obono Ndong, insieme all’Ambasciatore in Italia dell’altro Paese main partner della edizione 2016, cioè il Marocco rappresentato Hassan Abouyoub, presente anche l’Ambasciatore del Congo Brazzavile in Italia Mamadou Kamara Decamo. Alla cerimonia hanno partecipato anche il sindaco di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, ed il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo.

La giornata di oggi è stata dedicata, attraverso diversi workshop, al ruolo dei Distretti Produttivi e alla loro innovazione ed internazionalizzazione ed al ruolo dell’Ice che proprio nel corso dell’Expo ha organizzato numerosi incontri B2B grazie alla presenza di circa 80 buyers, fra stranieri ed italiani, e numerose aziende partecipanti alla manifestazione.

Per Giovanni Tumbiolo, Presidente del Distretto della Pesca, “il futuro è oggi, la competizione sarà tra sistemi e la Sicilia è il fulcro di un grande sistema afro-mediterraneo. La valorizzazione dei Distretti passa necessariamente attraverso gli strumenti dell’innovazione dell’internazionalizzazione.

Bisogna esportare il modello dei Distretti produttivi italiani che risulta vincente, ciò non passa attraverso una mera delocalizzazione ma attraverso la cooperazione alla pari”.

Nell’ambito di Blue Sea Land sono previst incontri tecnico-scientifici, divulgativi, politico-culturali, laboratori di degustazione, cooking-show e spettacoli

Ti potrebbero interessare anche:

Celiachia: in Friuli distributori per cibi "gluten free"
In Trentino uno sciatore su 3 acquista grappa, annata è buona
Nomacorc a gonfie vele, nel 2014 vendute 20 miliardi di chiusure e un premio
Da lasagna Garfield a minestra Mafalda, sfide tra chef e fumetti. Mercoledì al Bellevue di Cortina
Morto lo chef Alessandro Narducci in un incidente stradale
Olio, vademecum salva-qualità a casa e al ristorante



wordpress stat