| categoria: Roma e Lazio

Renzi sblocca i fondi: per le periferie romane 56 milioni

renzi-2-675«Finanziati tutti i progetti per le periferie presentati: 121 progetti per 2,1 miliardi. Si fa sul serio Anci 2016. Questa è la volta buona». Dopo un pomeriggio trascorso a Bari con i sindaci, Matteo Renzi celebra su Facebook la «svolta del governo» a favore delle periferie. E in cima alla lista ci sono i quartieri periferici romani cui saranno assegnati fondi per 56 milioni di euro. «Molti di più di quanti ne ha chiesti la Raggi», fanno sapere a palazzo Chigi.
Prima che sul social network, il premier ha annunciato la buona novella ai sindaci riuniti a Bari per l’assemblea nazionale dell’Anci: «Sono qui per dirvi che per quanto riguarda gli interventi per le periferie non solo ci sono i 500 milioni per il 2016. Ma, attraverso un apposito stanziamento del Cipe, tutti i progetti che sono stati presentati saranno finanziati entro il 2017 e quindi tutti i 2,1 miliardì richiesti saranno erogati».
Renzi ha poi aggiunto: «Voi avete presentato domanda per i bandi per le periferie, era un’idea nata quando abbiamo detto che dobbiamo tornare a investire nelle periferie come reazione al terrorismo internazionale. Avendo messo 500 milioni, ci aspettavamo richieste per 500 milioni. Ci avete fatto richieste per 2,1 miliardi. Sono 121 progetti, sono mediamente molto belli, seri e articolati». Non solo. Renzi ha anche garantito ai primi cittadini, assente la Raggi che a Bari non si è fatta vedere, che questi fondi «non vengono a impattare sui singoli patti» siglati con diversi Comuni: per gli interventi previsti in quei patti sono confermate le risorse concordate con il governo.
E’ da vedere se questi fondi Renzi tenterà di non computarli nel patto di stabilità europeo. Ma è probabile: tra le circostanze eccezionali previste dal Fiscal compact si può annoverare l’emergenza terrorismo. E come ha detto Renzi a Bari, «il terrorismo internazionale non nasce sui barconi di Lampedusa ma nelle periferie di Bruxelles e Parigi e nelle scuole dove non è stata fatta integrazione».

Entrando nel dettaglio, per Roma e la sua area metropolitana il governo ha deciso di finanziare 15 progetti su due diversi quadranti del territorio. «39 milioni sono per il quadrante Nord-Ovest e litoraneo Sud», si legge nella delibera del Cipe, «che interessa i municipi XiV, XIII, XII, IX, VIII e i comuni di Fiumicino, Pomezia e Anguillara Sabazia. Quadrante Nord-Est: Tivoli, Guidonia, Fontenuova e Monterotondo. I Comuni ricadenti in questa area godranno di sostegno a piccole e medie imprese nelle periferie».
E, come annunciato il giorno prima insieme al presidente del Coni, Giovanni Malagò, a Corviale è previsto il completamento del plesso scolastico di via Mazzacurati, la riqualificazione di viale Ventimiglia e del parco di via dei Sampieri. A San Basilio è prevista la realizzazione di uno spazio attrezzato in piazza San Cleto.

Altri 17 milioni sono stati stanziati per il verde pubblico in via Nicola Nicolai e per il litorale romano è in programma la riqualificazione dell’edificio ex Gil e la realizzazione dell’Ecomuseo Casilino.

Il progetto più oneroso, tra quelli presentati per il bando dal Campidoglio è quello pensato per la riqualificazione del litorale di Ostia: un piano da 13 milioni di euro che comprende anche la ristrutturazione di un edificio pubblico che sarà assegnato alla polizia locale, con un risparmio di 1,2 milioni annui. Poco più di due milioni e mezzo sono invece necessari per un ampio programma di riqualificazione di Corviale, uno dei quartieri simbolo della periferia degradata romana. Verso altri quartieri da riqualificare, San Basilio e San Cleto, andrebbero indirizzati 787.500 euro, ma la parte del leone la farebbe il quartiere Massimina, con un progetto di rigenerazione urbana da quasi 7,7 milioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Conclave, è già allarme rosso. Dal Governo neanche un euro
Trovati i fondi per la campagna di allontanamento degli storni sul Lungotevere
Sit-in di Casapound a Roma, 'Simone libero'
STUDIO/ Muoversi a Roma stress come traslocare a Londra
QUI VITERBO/ Turismo? La Tuscia viaggia al 30% delle sue possibilità
MIGRANTI: CAMPIDOGLIO, ACCOLTE 75 PERSONE FRAGILI DA TIBURTINA SOLO IN ULTIMA SETTIMANA



wordpress stat