| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Raggi porta la Giunta in ritiro nel Viterbese. E’ allarme conti

A quattro mesi dalla sua elezione al Campidoglio, la sindaca Virginia Raggi riunisce la sua squadra per un weekend lontano dai riflettori della città, in un agriturismo alle porte di Roma, così come fece nel 2013 lo stesso Beppe Grillo con i neoeletti parlamentari a cinque stelle. Due giorni di team-building – tra giochi di ruolo, sport e dibattiti – duranti i quali si parlerà anche delle prossime azioni amministrative per il «nuovo corso» della città, a partire dai tavoli tematici sui quali sono già al lavoro consiglieri e assessori, indipendentemente dalla loro competenza. Saranno «due giorni per fare il punto sui quattro mesi passati e stilare il cronoprogramma per i prossimi tre, per allinearci tutti e capire quali sono le direttrici su cui muoverci», chiosa la Raggi. La sindaca è attesa in serata nell’agriturismo alle porte della Capitale, non molto distante dal lago di Bracciano, al termine di una giornata densa di impegni: prima a Milano per i funerali di Dario Fo e poi il ritorno a Roma per partecipare alla marcia in ricordo della deportazione degli ebrei romani avvenuta il 16 ottobre del 1943. Solo qualche ora prima di lei ha raggiunto il ritrovo Paolo Ferrara, capogruppo pentastellato in Campidoglio, giunto in ritardo per importanti impegni di famiglia. Assente, al momento, Marcello De Vito, presidente dell’Assemblea Capitolina, atteso comunque in agriturismo tra stasera e domani. «Se il presidente De Vito ci raggiungerà? Non lo so», risponde la Raggi. Il «ritiro», pagato personalmente da assessori e consiglieri come confermato dalla stessa sindaca, ha come obiettivo primario quello di consolidare il rapporto tra giunta e consiglieri comunali, nonché quello di approfondire insieme i temi di governo, con la scadenza del bilancio che incombe sulla città nonostante le rinnovate rassicurazioni dell’assessore al Bilancio, Andrea Mazzillo, che anche oggi ha ribadito che il Campidoglio «continuerà a rispettare le prescrizioni» del piano di rientro. «Le casse capitoline – rassicura l’assessore su Facebook – sono presidiate, sia dal punto di vista politico che tecnico, e non c’è alcun rischio né per gli equilibri di finanza pubblica, viste le disponibilità delle diverse gestioni utilizzate anche negli anni precedenti, né in relazione alla liquidità del Comune». Immancabile monta la polemica politica, con numerosi esponenti del Pd particolarmente critici. «Le riunioni della Raggi e della sua giunta sono sempre più ‘carbonarè», scrive Stefano Pedica. Michele Anzaldi ricorda l’esperienza di team-building voluta da Ignazio Marino che nel 2013 riunì la sua squadra anche lui in un agriturismo, questa volta però a Tivoli. «La città – dice – non merita stesso finale: bloccata da malgoverno». In realtà quella del «ritiro» fuoriporta è una prassi più o meno consolidata da parte degli inquilini del Campidoglio fin dai tempi di Francesco Rutelli che nel 1998 riunì 120 tra assessori, consiglieri, presidenti di circoscrizione, collaboratori e membri della segreteria e del gabinetto del sindaco in un convento a Rocca di Papa, ai Castelli Romani. Nel 2002 il suo successore, Walter Veltroni, radunò la sua maggioranza in «conclave» presso l’Abbazia delle Tre Fontane di Roma. E prima di Marino, nel 2010, anche Gianni Alemanno riunì il suo team a Monteporzio Catone, seppure a due anni dal suo insediamento a Palazzo Senatorio. Ora è la Raggi a scegliere un’oasi nel verde per cercare di rinsaldare il gruppo e inserire la marcia giusta per il «cambiamento» a cinque stelle.

Ti potrebbero interessare anche:

Alemanno: 'Cancellate le delibere su Tor Bella Monaca e sul Waterfront di Ostia'
Iraq, nuovi raid Usa. Gli jihadisti circondano e minacciano 4.000 yazidi
Tocci, bene la lista civica di centro sinistra, i partiti da soli non ce la fanno
Alimentare, falsi due cibi italiani su tre all'estero
INCREDIBILE/ Truffa, peculato, violenza sessuale: sotto accusa il presidente dell'Opera Nomadi
Nas: irregolarità in 3 strutture di anziani su 10



wordpress stat