| categoria: turismo

Treno del foliage tra Piemonte-Svizzera

A bordo del treno del foliage tra paesaggi autunnaliViaggiare lentamente, immersi nei colori dell’autunno a bordo della ‘Vigezzina’ il treno a scartamento ridotto che collega Domodossola a Locarno, tra Piemonte e Svizzera. ‘Foliage e lentezza’ è l’idea turistica per chi vuole percorrere in treno la valle Vigezzo, in Ossola, e la Centovalli, lembo di terra che scende verso Locarno e la parte svizzera del Lago Maggiore. Un viaggio lento – due ore per percorrere 52 chilometri, 32 in territorio italiano, 20 in Svizzera – sulla ferrovia panoramica che in autunno ‘taglia’ i colori della Vigezzo, più nota anche come valle dei pittori per aver dato i natali a illustri artisti tra cui Giuseppe Mattia Borgnis e Carlo Mellerio.
Inaugurata il 25 novembre 1923, la ‘Vigezzina’, o ‘Centovallina’ come la chiamano gli Svizzeri, è una ferrovia slow: in un un paio d’ore corre attraverso le Alpi, toccando 32 stazioni disseminate nelle due valli confinanti. Un viaggio in una vera esplosione di colori e atmosfere dorate.
I treni bianchi-blu della Ferrovia Vigezzina-Centovalli sono un mezzo di collegamento per residenti e un’attrazione per i turisti. In un anno sono 500 mila i passeggeri che la utilizzano sulla tratta italiana, un milione su quella svizzera.
Tipica ferrovia alpina, la Vigezzina-Centovalli è considerata “la ferrovia panoramica più bella d’Italia”. Tra Domodossola e Locarno unisce i paesi della valle Vigezzo, terra di musei come quello degli spazzacamini e valle che ha dato i natali a illustri personaggi come Gian Paolo Feminis, l’immigrato vigezzino stabilitosi a Colonia dove nel 1693 creò l’Acqua mirabilis, che alla sua morte venne prodotta come Acqua di Colonia da un altro emigrato vigezzino, Giovanni Maria Farina. Oppure Giovanni Maria Salati, che nell’agosto 1817, per sfuggire alla prigionia, si gettò in acqua a Dover per raggiungere le coste della Francia: fu il primo ad attraversare a nuoto la Manica.

Ti potrebbero interessare anche:

Val d'Aosta a cavallo della primavera tra ciaspole e pedule
Le otto perle dell’arcipelago maltese
Ottobre a Montalcino colori e profumi, sapori e tornei
LESSINIAFEST/ Grotte e boschi, pascoli e malghe trasformate in sale da concerto
Scavi Pompei: apre percorso disabili più lungo d'Italia
Scoprire l'anima della Catalogna. A piedi e in battello lungo l’Ebro



wordpress stat