| categoria: attualità

Renzi: “Ricostruiremo tutto, case, chiese ed esercizi commerciali”

“Siamo in un periodo davvero duro, il terremoto piu’ grave dal 1980”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante le dichiarazioni alla stampa a Palazzo Chigi. “Al momento nonostante questa gravità impressionante del sisma più grave da quello in Irpinia ad oggi al momento non c’è nessuna perdita di vite umane”. “Siamo estremamente confortati – ha rilevato – dal fatto che non ci sono vittime. Sono in corso accertamenti. Fino all’ultimo manteniamo la nostra attenzione sul numero dei feriti”. La stanchezza non si tramuti in rassegnazione “Siamo in presenza di un dolore profondo, di uno stress e una stanchezza che non deve tramutarsi in rassegnazione”, ha detto il presidente del Consiglio. “Il popolo di quelle terre sta vivendo da settimane in condizioni di precarieta’ fisica”. “Tante persone sono scese in strada e hanno pensato a mettere in salvo i bambini. E’ fondamentale che arrivi un messaggio di solidarietà, vicinanza e compassione. Bisogna soffrire insieme in questa terribile pagina per il nostro Paese”. Risposta puntuale da parte dello Stato “Affetto, solidarieta’ e vicinanza. Un messaggio di compassione, di vivere assieme questo momento di difficolta’ di tutto il Paese. Siamo in presenza di una risposta immediata e puntuale dello Stato, che non riuscira’ a restituire il sorriso a chi sente di aver perso tutto, ma deve essere significativa perche’ noi siamo l’Italia”. Ricostruiremo tutto “Una cosa deve essere chiara: noi ricostruiremo tutto”. Cosi’ il premier, Matteo Renzi, a Palazzo Chigi, durante un punto stampa sul terremoto di questa mattina nel Centro Italia. Le risorse ci sono, pronti a mettere anche di più “Tutto quello che serve per la ricostruzione lo prenderemo: le risorse ci sono già, se c’è sarà l’esigenza di allargare le condizioni economiche siamo in grado di farlo, l’Italia non lesinerà sulla ricostruzione di questa zona del Paese”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi. Domani consiglio dei ministri straordinario “Domani convocheremo un Consiglio dei ministri straordinario, per dare un segnale di decisione. Pensiamo di intervenire nella fase emendativa del decreto legge, allargando il cratere”, ha detto il premier. “Tecnicamente pensiamo di intervenire per via emendativa sul decreto terremoto, allargheremo il cratere”. Tutti andranno in hotel, poi casette e ricostruzione “Credo che per tutti ci sarà la possibilità di stare in albergo e poi per tutti le casette di legno. Infine la ricostruzione dei paesi come erano e dove erano”. Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso di un punto stampa a palazzo Chigi. Decideranno i sindaci con le comunità “Deve essere chiaro al Paese quanto sia importante la funzione del Sindaco sui territori, e loro decideranno con le comunita’ come essere accompagnati in questa ricostruzione”, comunita’ delle quali i Sindaci sono anche “i primi psicologi”. I sindaci facciano progetti di adeguamento “Rinnovo il mio appello: i sindaci facciano i progetti di adeguamento sismico. Lo Stato considererà fuori dal Patto tutte le spese per antisismico e per le scuole”, ha detto Renzi. “Tutte le risorse che si renderanno necessarie le abbiamo a disposizione nel nostro bilancio e non abbiamo alcun tipo di riguardo rispetto a regole tecnocratiche che negherebbero l’identità del nostro Paese e del nostro territorio”. Il Paese sia compatto. No a polemiche assurde “Siamo in una fase di grande delicatezza. Accanto ai sindaci e alla responsabilita’ dei sindaci chiedo a tutti gli italiani di mostrare il volto piu’ bello dell’Italia che e’ quello della generosita’ e della responsabilita’”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante le dichiarazioni alla stampa a Palazzo Chigi. “Il Paese deve essere unito e compatto senza polemiche assurde”, ha sottolineato Renzi. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Renzi-Ricostruiremo-tutto-case-chiese-ed-esercizi-commerciali-6d472444-3bfa-4ca2-a10a-bad3c4f6227f.html

Ti potrebbero interessare anche:

Inflazione, il carrello della spesa rallenta al 3,1%
Unipol, tregua elettorale: processo sospeso si va al 7 marzo
bola, infermiere di Emergency positivo al test
GRECIA/ Centinaia di migranti in mare. Nuova strage in Libia, decine di cadaveri su spiagge
Maltempo: Befana 2017 con freddo, gelo e neve anche al Sud.Morto un clochard, danni a Loreto
Almeno sette vittime in 2 giorni, è emergenza senzatetto



wordpress stat