| categoria: Roma e Lazio

CHISALEECHISCENDE/ Il “borsino” della politica romana

untitledRaffaele Marra – Il fedelissimo della Raggi, il sindaco ombra è stato messo a capo del personale capitolino. Peccato che sia rispuntata fuori la questione della non validità del titolo di dirigente di cui si fregia poiché conseguito senza vero concorso pubblico ma scaturito da nomine e spostamenti di alemanniana memoria. E con tale handicap ha anche promosso il fratello a vicecomandante della polizia locale di Roma capitale. In pieno conflitto di interesse? Incomprensibile – voto 4
Ignazio Cozzoli Poli – Presidente del gruppo consiliare misto, avvocato competente, garbato e sempre sul pezzo delle vicende capitoline. Eletto nella lista civica Marchini sindaco, già coordinatore nazionale dei conservatori riformisti provenienti dall’area che fu UDC, si sta occupando del dramma stipendi dei dipendenti di Roma Tpl, dei punti verde qualità e di urbanistica. Il tutto con approccio non pretestuoso e andando sempre al merito delle questioni. Impegnato nel costruire una nuova formazione di Centrodestra fondata su idee, merito e primarie. Positivo – voto 7
Paola Muraro – Assessore discusso e contestato all’Ambiente. Non si riesce a capire se è colpevole o innocente nel processo tutto mediatico che la vede protagonista ormai da mesi. Un eventuale processo penale sarà tutt’altra cosa. Lei per un po’ si è difesa poi ha fatto come se la cosa non la riguardasse. La Raggi la difende a spada tratta contro tutto e contro tutti. Per coerenza. Pareva che dovesse essere convocata in Procura da un momento all’altro, si continua invece a far passare notizie che danno imminenti le sue dimissioni. Non si riesce a capire se intanto porti avanti il suo lavoro e in che modo. Le immondizie in giro sono meno di prima, il decoro resta un miraggio – E la storia del Tevere Navigabile… senza voto
Linda Meleo – Assessore alla Mobilità. Gli amministratori dovrebbero cucirsi la bocca e dimenticare i social. Una risposta indiretta e inutilmente sarcastica a un utente che lamentava l’assenza del controllore a bordo di un bus scatena i social. Su twitter la fanno a pezzi. Francamente se lo merita. Pensi a risolvere i problemi dell’Atac e dei bus che prendono fuoco e comunichi solo per vie istituzionali . Imperdonabile – voto 4
Giulia Tempesta – Ex consigliera capitolina dem ha ottenuto dal Tar il riconteggio delle schede delle amministrative di giugno in cinque sezioni. Velleitaria o coraggiosa? Voto 4
Virginia Raggi – Ha promesso agli sfollati della palazzina di via della Farnesina un aiuto. Lo sta lesinando. Non va bene. E non si può tirare indietro adesso. Eviti i gesti clamorosi come quello del taglio della carta di credito del sindaco. E sia più concreta- Incomprensibile – voto 4
Claudio Pica – Presidente dell’Aeper, l’associazione degli esercizi pubblici romani. Sempre per la palazzina crollata a Ponte Milvio. Oltre agli sfollati c’è il problema di chi in quell’area non riesce a lavorare per via della viabilità bloccata. Centro esercizi con le spalle al muro. E Pica minaccia una class action. – Determinato -voto 7
Claudio Arcioni – Imprenditore, leader dei vinattieri romani, proprietario con i fratelli di uno storico esercizio a Piazza Crati. Non accetta che le cose vadano male per il commercio e la ristorazione. E si batte come un leone. Organizzando iniziative su iniziative che le varie “conf” romane appoggiano solo a parole.- C’è un evento a Palazzo Brancaccio il 5 dicembre, lo sta difendendo da solo – Inaffondabile – voto 7
Paolo Berdini – assessore all’Urbanistica, Tiene una linea non sempre chiarissima su alcune questioni essenziali. Come quella dello stadio della Roma a Tor di Valle. Sono idee sue o della Giunta grillina? La domanda non è affatto capziosa ma pertinente. Incomprensibile – voto 5/6
Adriano Meloni – assessore allo sviluppo economico e al turismo. Se tiene duro è sicuramente la punta di diamante della giunta Raggi. Non guarda in faccia nessuno, neanche i grillini. Ha giocato duro su Piazza Navona, ora alza la voce sulla questione camion bar. Altri si sono scottati le dita. Coraggioso – voto 7
Fabio Fucci – vice sindaco della Città Metropolitana, sindaco di Pomezia. Difende con le unghie e con i denti l’ente di Palazzo Valentini. Attacca a testa bassa Zingaretti. Onore al merito – voto 7

Ti potrebbero interessare anche:

Atac, la rivolta degli anti-sindacati corre su Facebook: “Bloccheremo Roma l'8 febbraio”
DIETRO I FATTI/ Marino, Ztl e Tar. Marino avrà imparato la lezione?
Tar, confermato il via libera allo spostamento dei camion bar
IL PUNTO/ Minniti-Raggi, la strana coppia. Alleanza tattica per disinnescare la bomba sgomberi
Platano di 25 metri crolla su auto: automobilista ferita
Lega presenta la mozione di sfiducia contro Virginia Raggi



wordpress stat