| categoria: In breve, Senza categoria

LUDWIG: ABEL TORNA LIBERO, REVOCATO OBBLIGO DI FIRMA

È da oggi libero Wolfang Abel, l’uomo condannato a 27 anni di carcere assieme Marco Furlan per la catena di delitti rivendicati tra il 1997 e il 1984 dalla sigla neonazista ‘Ludwig’, avvenuti tra il Veneto, Milano e Monaco di Baviera. Il giudice di sorveglianza di Verona ha deciso la revoca dell’obbligo di firma, ultima misura cautelare rimasta nei suoi confronti, dopo i 23 anni di carcere (era uscito nel 2009), il periodo agli arresti domiciliari, ed infine la libertà vigilata per la presunta «pericolosità sociale». La notizia della libertà gli è stata comunicata dal suo avvocato. Marco Furlan, il suo complice, era stato liberato nel 2010, dopo aver scontato 13 anni nel carcere di Opera, a Milano. Abel ha oggi 57 anni, e vive in una casa ad Arbizzano, sulle colline veronesi.

Ti potrebbero interessare anche:

Bufera rom sulle primarie Pd. M5 accusa: “Li hanno pagati”
Alitalia, Poste lavora ad un nuovo piano industriale
Governo due volte ko sulle province, poi accordo sul filo
Missione compiuta, adesso c'è un "caso d'Alema". Indignato, querela tutti
Brasile, giornalista radiofonico ucciso mentre era in onda
Cinema, torna in sala "I Pugni in tasca" restaurato"



wordpress stat