| categoria: attualità, Senza categoria

Niente proroghe dalla Bce a Mps, il titolo crolla

MPS: CAMBIA PAGAMENTO MONTI-BOND, EMISSIONE FINO A GENNAIOIl consiglio di vigilanza della Bce avrebbe bocciato la richiesta di Mps di concedere più tempo per l’aumento di capitale da 5 miliardi avanzata dal Cda dell’istituto senese. Lo si apprende da fonti finanziarie. Il consiglio di amministrazione puntava ad ulteriori 20 giorni in considerazione del mutato contesto per l’esito del referendum.

Dopo che si è diffusa la notizia dell’alt di Francoforte, il titolo è andato a picco a Piazza Affari tra continue sospensioni, arrivando a perdere anche oltre il 16%. Gli scambi, nonostante gli stop and go, sono pari al 10% del capitale

La risposta negativa allontana la ‘soluzione di mercato’ a cui hanno lavorato Jp Morgan e Mediobanca spianando la strada a un intervento dello Stato e al coinvolgimento degli obbligazionisti subordinati nel salvataggio.

Mps dovrebbe tenere un cda nel pomeriggio per prendere atto della bocciatura della Bce alla richiesta di proroga dell’aumento, al momento non ancora formalizzata alla banca, e per decidere il da farsi. La riunione sarebbe in agenda alle 16:30 ma la situazione resta fluida.

Ti potrebbero interessare anche:

E Cortina si scopre xenofoba. Scrizze razziste sui muri della città
Rieti, esame pre-parto fissato dal Cup a nascita avvenuta. E' possibile?
Matteo Renzi verso la presidenza del'Anci
L'Arsial riparte da Rosati, fedelissimo di Zinga: operazione recupero
IL PUNTO/ Inps, si lavora alla riforma della governance
Anief, servono modifiche al testo della riforma prima che arrivi in Consiglio dei Ministri



wordpress stat