| categoria: sport

IL PUNTO/La rincorsa alla Juve, MIlan o Roma, sotto a chi tocca

La Juve si è dimostrata «padrona» del campionato, vincendo il derby contro un buon Torino e ritrovando Dybala. Adesso c’è da chiedersi chi si farà più male fra Roma e Milan, alla vigilia dello scontro diretto fra i bianconeri e i giallorossi, che potrebbe regalare mezzo scudetto alla squadra di Allegri. Il Derby della Mole ha detto: a) che Il Torino ha giocato bene, ma ha perso nel finale, quando sono stati fatti i cambi nelle due squadre; la Juve è andata quasi subito in vantaggio; b) che la capolista ha dimostrato mestiere, superando senza danni le assenze di Bonucci e Barzagli in difesa; c) che Belotti ha segnato ancora, ma non è bastato ai granata: la squadra di Mihajlovic deve migliorare la fase difensiva. Adesso Roma-Milan (arbitro Mazzoleni) dovrà dirci tante cose. Per esempio, se la Roma è in grado di vincere ancora all’Olimpico (finora sette successi casalinghi più il derby) e se potrà arrivare alla sfida allo «Stadium» con quattro, sei o sette punti di distacco. Spalletti ha detto: «Siamo stati costruiti per vincere le partite, ma ora dobbiamo pensare a battere il Milan e non alla gara Juve». Gli mancherà Totti, oltre a Florenzi e gli infortunati storici, mentre c’è qualche speranza per Salah. Montella, ex giocatore di Spalletti (che lo faceva giocare poco, ma è stato…perdonato dal tecnico rossonero) sarà privo di Kucka e specialmente di Bonaventura e altri, ma nel calcio non si sa mai. Riassumendo: cui prodest, a chi servirà questa partita? Solo a chi vincerà.

Ti potrebbero interessare anche:

Sorpresa, il Milan ferma il Barcellona di Messi e Neymar
Immobile trascina il Torino e ferma il Milan di Seedorf
CALCIOMERCATO/ Milan spinge per Torres, l'alternativa è Borini
Juve, bastano cinque minuti per liquidare l'Empoli
Basket in carrozzina: supercoppa al Cantù, battuto il S.Lucia
Miccichè eletto presidente della Lega di serie A



wordpress stat