| categoria: sanità Lazio

ASL ROMA 1/ Parte il centro La Scarpetta, per bambini/adolescenti con disturbi dello sviluppo

asl-roma-1-680x365Presentati oggi dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dal Direttore Generale, Angelo Tanese, i nuovi servizi della ASL Roma 1 attivati presso il Centro “La Scarpetta”, interamente dedicato ai disturbi dello sviluppo in età evolutiva, alla presenza del Presidente del Municipio I di Roma Capitale, Sabrina Alfonsi, del Presidente VII Commissione Politiche Sociali e Salute Consiglio Regionale Lazio, Rodolfo Lena.

Questo storico presidio su Lungotevere Ripa venne fondato nel 1892 dall’igienista Angelo Celli per la cura dei bambini poveri e la formazione per famiglie bisognose e madri sole, a cui poter insegnare le modalità corrette di fruizione dell’assistenza sanitaria. Anna Fraenzel Celli dal 1900 attivò un’infermeria con posti letto per i pazienti gravi, trasformando così di fatto la struttura in un ospedale pediatrico.

La ASL Roma 1, potenziando e riorganizzando i servizi, recupera questa vocazione di assistenza all’infanzia e rende il centro “La Scarpetta” un polo di riferimento per orientare le famiglie e prendere in carico bambini e ragazzi con disagi e disabilità psichica residenti nel territorio dell’Azienda.

Le attività ambulatoriali di diagnosi e cura, già avviate, sono seguite da équipe specialistiche multiprofessionali che operano in diversi ambiti: disturbi neuropsicologici (anche su popolazione immigrata e rifugiati), disturbi da deficit di attenzione e/o iperattività (ADHD), disturbi della condotta (3 anni -14 anni), disturbi della regolazione (18 mesi -5 anni).

La Scarpetta ospita anche il centro diurno “Linus”, che si occupa dei bambini tra i 2 e i 6 anni con disturbi legati allo sviluppo, attraverso cicli di terapia intensiva riabilitativa in gruppo, con attività di counseling ai genitori.

Il Centro diventa inoltre sede dell’Osservatorio aziendale per l’inclusione scolastica, sociale e lavorativa per i minori in collaborazione con il mondo della scuola e del polo di coordinamento della rete aziendale per i disturbi dello spettro autistico.

Infine a breve sarà anche sede di una residenza terapeutica per adolescenti.

Il Direttore Generale, Angelo Tanese, nel corso della presentazione ha dichiarato: “il nostro obiettivo è quello di migliorare la vita delle famiglie con bambini e ragazzi affetti da disturbi dello sviluppo e disabilità psichiche, che qui possono trovare un punto di riferimento concreto e personale qualificato. Per un’Azienda con oltre un milione di abitanti, e quindi con una domanda molto elevata, il compito è quello di cercare di orientare tutti rispetto ai bisogni e garantire un accesso equo e trasparente ai percorsi di cura, a partire dalle situazioni di maggiore bisogno e complessità”.

Ti potrebbero interessare anche:

Rivoluzione nella geografia sanitaria laziale. Arrivano i dipartimenti,Latina-Frosinone e Rieti-Vite...
Tumori, il Gemelli manda in piazza i personal trainer della prevenzione
Ancora Tor Vergata nel mirino. Il Pronto Soccorso? Una vergogna
SUBIACO/ L'ospedale di nuovo in pericolo. Siamo davanti ad una chiusura mascherata?
Ancora Anagni. Bambino punto da insetto, stavolta è andata bene
Spot sulla malasanità, solidarietà della Asl Roma 5 a tutti gli operatori



wordpress stat