| categoria: Roma e Lazio

Smog alle stelle, si replica con lo stop ai veicoli inquinanti

2138741_roma1_jpg_pagespeed_ce_s1nohz3-s4Nuovo provvedimento di limitazione al traffico a Roma per la giornata di mercoledì, dopo quelle varato per oggi, in seguito alle previsioni di Arpa Lazio che indicano criticità sul fronte inquinamento nei prossimi giorni. Con un’ordinanza firmata oggi, il sindaco Virginia Raggi ha disposto il divieto di circolazione veicolare privata all’interno della fascia verde.

Il provvedimento distingue tra tipologie di veicoli e fasce orarie. Dalle 7,30 alle 20,30 divieto di circolazione per ciclomotori e motoveicoli Pre-Euro 1 e Euro 1 e per gli autoveicoli a benzina Euro 1. Dalle 7,30 alle 10,30 e poi dalle 16,30 alle 20,30, il divieto interesserà gli autoveicoli diesel Euro 3 e tutti gli autoveicoli diesel appartenenti alle classi ambientali di omologazione Euro 4 e successive, esclusi gli Euro 6. L’ordinanza prevede inoltre che il riscaldamento nelle abitazioni non superi la temperature di 18° e 17°, a seconda della classificazione energetica dell’immobile, con l’esclusione di scuole e ospedali. Il provvedimento, infine, dispone un rafforzamento dei controlli del rispetto delle norme relative al divieto di combustione all’aperto e il rafforzamento dei controlli sulla diffusione di polvere dalle attività di cantiere.

Per quanto riguarda invece la giornata di oggi, «ricordando che, come già stabilito dall’ordinanza n.87 del 2016, sono bloccati dal lunedì al venerdì, h 24, tutti gli autoveicoli Pre Euro 1 (cosiddetti Euro 0) , Euro1 e Diesel Euro 2», il provvedimento si applica alle seguenti categorie di veicoli:

Nella fascia oraria 7.30-20.30 – autoveicoli a benzina euro 2, ciclomotori e motoveicoli pre euro 1 (cosiddetti ‘euro 0’) ed euro 1, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi. Nelle fasce orarie 7.30-10.30 e 16.30-20.30: tutti gli autoveicoli Diesel euro 3, euro 4, euro 5. L’euro 6 viene, invece, derogato fino al prossimo inverno. Le altre specifiche deroghe saranno riportate nell’atto che sarà pubblicato sul sito istituzionale di Roma Capitale. Si ricorda inoltre che, per la giornata di domani, gli impianti termici, oltre a garantire la riduzione della temperatura (18°), potranno funzionare per un massimo di 8 ore anziché 12. Se le condizioni di criticità constatate di inquinamento atmosferico persisteranno, così come stabilito dai modelli previsionali, si richiederanno ulteriori interventi anche per i giorni successivi».

Ti potrebbero interessare anche:

Multiservizi, i lavoratori occupano l'aula Giulio Cesare: "Passiamo la notte qui". Onorato...
Marino, resto ma cambio squadra. Verso un maxi-rimpasto
Marino frena sul terrorismo. Ma lamenta: i 500 agenti richiesti non sono arrivati
Bufera sul Pd Roma. Falso un iscritto su cinque
ROMA VIOLENTA/ Australiana violentata e picchiata, brasiliana sequestrata e stuprata
TRIDENTE CAOS/ 2 - Il Comune non molla, in arrivo altri vigili



wordpress stat