| categoria: esteri

Siria. Sospesa evacuazione di Aleppo. Bimba kamikaze a Damasco

Aleppo eastern neighborhoodsDopo un solo giorno, è stata sospesa l’evacuazione dai quartieri est di Aleppo fino a pochi giorni fa nelle mani degli insorti, dove molte persone restano abbandonate a se stesse. Almeno questo è quello che affermano l’Onu, diverse organizzazioni umanitarie, la Turchia, co-sponsor dell’accordo insieme alla Russia, e la stessa Damasco. Ma non la Russia, che invece dichiara conclusa l’operazione.

“L’operazione dell’esercito siriano per liberare i quartieri di Aleppo est controllati dai miliziani è conclusa”: lo dichiara in una nota il Centro russo per la riconciliazione delle parti belligeranti, un organo del ministero della Difesa di Mosca. Secondo i russi comunque “le truppe governative siriane stanno liquidando fonti separate della resistenza dei radicali”.

“Riteniamo che con il ritiro delle unità armate da Aleppo e con la conclusione dell’operazione per la sua liberazione siano state create tutte le condizioni per una soluzione pacifica del conflitto in Siria”: lo ha dichiarato il generale Serghiei Rudskoi, capo del dipartimento operativo dello Stato maggiore russo.

Il generale russo ha poi definito “una evidente menzogna” le notizie dei massacri di civili durante l’operazione ad Aleppo delle truppe lealiste, sostenute dalla Russia. Rudskoi ha affermato che “alcuni politici occidentali” denunciano che “le strade della città sono piene di cadaveri mentre migliaia di abitanti si nascondono ancora nei seminterrati. Io – ha dichiarato il generale russo – posso dire in tutta responsabilità che questa informazione è una palese menzogna”. Gruppi siriani per i diritti umani hanno inviato alla commissione d’inchiesta Onu sulla Siria una lista di 304 attacchi lanciati contro Aleppo di cui sarebbero in grado di dimostrare “molto verosimilmente” responsabilità della Russia nella violazione di norme umanitarie internazionali e che Mosca “ha commesso o si è resa complice di crimini di guerra”.

Unicef, 2.700 bambini evacuati in ultime 24 ore – “Nelle ultime 24 ore oltre 2.700 bambini sono stati evacuati da Aleppo orientale, alcuni dei quali malati, feriti o senza i genitori. Tuttavia, centinaia di altri bambini vulnerabili sono ancora intrappolati in questa parte della città e rischiano di morire se non saranno evacuati in breve tempo”: lo dice Anthony Lake, direttore generale Unicef. “L’Unicef e i suoi partner sono in attesa, pronti ad evacuare questi bambini. Imploriamo tutte le parti coinvolte nel conflitto di permetterci di portarli in salvo” aggiunge.

Ti potrebbero interessare anche:

Video Isis, 28 etiopi cristiano uccisi e decapitati
Israele si mobilita, "pugno di ferro" sul terrorismo ebraico
Nord Corea minaccia Washington e Seul di attacchi nucleari "indiscriminati"
Nuovo capo dell'Isis in Libia: "Prego per la conquista di Roma"
Brexit, un milione in piazza a Londra per chiedere il secondo referendum
VITTORIA MUTILATA,ERDOGAN PERDE ANKARA RISCHIA ISTANBUL



wordpress stat