| categoria: sport

Il Palermo sbanca Marassi, 4-3

Il Palermo sbanca Marassi al termine di una gara rocambolesca (3-4). La squadra rosanero era sotto fino al 43’ del st. Poi ha firmato il sorpasso con Rispoli e Trajkovski in 2’. Primi tre punti per Corini che ora torna a sperare. Il Genoa perde l’imbattibilità casalinga, e per la prima volta nella sua storia il Palermo batte il Genoa a Marassi. I rosanero non avevano mai segnato più di un gol in questa stagione: è una serata speciale.

Juric conferma la squadra che ha battuto la Fiorentina, Corini invece cambia 2 giocatori (Gazzi e Bruno Henrique). I rossoblù partono a razzo come contro i viola e dopo 4’ sono già in vantaggio: su un lancio di Burdisso la difesa palermitana si fa cogliere impreparata, la palla arriva a Simeone che da due passi non sbaglia (1-0). Il Cholito festeggia così il quinto gol in campionato.
Sulle ali dell’entusiasmo il Genoa confeziona altre 2 palle gol nell’arco di 4’: prima è Laxalt a pescare Simeone sul secondo palo, ma l’attaccante argentino arriva scoordinato sulla conclusione. Poi è ancora Laxalt a seminare il panico sulla sinistra, la palla arriva da Rigoni al Cholito che spara alto. Al 25’ il Palermo reclama il rigore per un contatto tra Cofie e Bruno Henrique. Al 28’ Veloso si fa male e viene sostituito da Ntcham.

— La squadra di Corini prende coraggio e inizia a farsi vedere dalle parti di Perin. Prima con un colpo di testa di Andelkovic (alto), poi nell’occasione del pareggio: da uno scontro tra Cofie e Gazzi a centrocampo, la palla arriva a Nestorovski, imbucata per Quaison che non dà scampo a Perin (1-1).

La ripresa si apre con un’occasione clamorosa per il Palermo: Munoz pasticcia, Bruno Henrique vede tutto solo Nestorovski che spara sopra la traversa. Sul ribaltamento di fronte Simeone fa le prove del gol di testa: alto. Al 12’ il Cholito si fa perdonare con uno stacco…alla Pavoletti su assist di Izzo (2-1). Il Palermo accusa il colpo e 7’ dopo va ancora sotto: cross di Simeone per Ninkovic che di testa firma il 3-1.

— Gara finita? Neanche per idea. Al 24’ i rosanero riaprono il match con una spizzicata di Goldaniga (3-2). Al 43’ Rispoli acciuffa il pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. E un minuto dopo Trajkovski in contropiede firma il sorpasso clamoroso (3-4). Il Genoa esce tra i fischi della Nord.

Ti potrebbero interessare anche:

CALCIO/Milan: Fine del tunnel di El Shaarawy, dopo 4 mesi si allena
CALCIOMERCATO/Juventus sogna Falcao, Milan rinuncia a Cerci
TENNIS/ Open, avanti Djokovic, Williams e Sharapova
Troppa Atalanta, la Samp ancora ko in trasferta
Il Sassuolo ferma la Fiorentina sull'1-1
TIM CUP/ È ANCORA MILAN-LAZIO, GATTUSO CERCA IL BIS



wordpress stat