| categoria: editoriale, Senza categoria

L’emergenza terrorismo sta oscurando l’emergenza paese

E’ la regola fredda dell’informazione, notizia scaccia notizia. L’offensiva del terrorismo (minaccia latente, facciamo finta di dimenticarcene) riempie le pagine dei giornali e oscura la crisi politica, l’emergenza paese che fino a qualche giorno fa ci sembrava insopportabile. Il nuovo governo, Renzi, Gentiloni, il Pd spaccato, la legge elettorale, la incredibile crisi in Campidoglio, tutto sullo sfondo, in secondo piano. E così tutti possono tirare il fiato e trovare il modo di togliersi dai guai. Adesso arriveranno i servi di routine sul Natale dei terremotati reatini, marchigiani e umbri, i responsabili della sicurezza nazionale e locale spiegheranno ai microfoni tutte le misure antiterrorismo adottate e da adottare, non rassicurando l’opinione pubblica ma spiegando in dettaglio agli eventuali terroristi cosa fare e cosa evitare di fare. E’ routine, non dobbiamo preoccuparci, qualche sondaggio ci spiega che il Pd e il M5S stanno subendo delle flessioni nelle preferenze degli italiani dopo le ultime vicende. Ma è inevitabile. Idee per uscire dal tunnel? Inchieste pesanti, determinate sulle tante cose che non vanno? Che fine ha fatto la prudenza del sindaco milanese Sala? E che cosa c’è veramente dietro la guerra Vivendi-Mediaset? Come potrà recuperare Grillo il clamoroso scivolone grillino in Campidoglio? E come gestire la crescente povertà nel paese, la disoccupazione, la crisi sociale, la crisi socio-sanitaria in queste settimane, in questi mesi di governo provvisorio Gentiloni? Qualcuno ha un piano, un’idea? Si faccia avanti, perché è chiaro che governo e partiti, che il Parlamento, un’idea non ce l’hanno. Il palazzo del Potere chiude tra due giorni e riapre dopo la Befana. Come se niente fosse.

Ti potrebbero interessare anche:

Rihanna-Chris Brown, siparietto romantico in tribunale
La Rai si ribella a Renzi, sciopero l'11 giugno
Tutto il mondo piange Boris, da Mosca segnali inquietanti
Ok unanime, nasce il registro regionale dei tumori voluto da M5S
Pd, scoppia il caso Napoli. Bassolino prepara il ricorso
Incendio a Villa Pamphilj: brucia per la terza volta il parco di Monteverde



wordpress stat