| categoria: turismo

Ville d’arte e manieri, a Capodanno nei Parchi più Belli

Capodanno nei Parchi più Belli, il Castello di Rivalta (2) Un giro – su prenotazione – tra le sontuose stanze della secentesca Villa Carlotta, affacciata sul lago di Como, per sbalordire di fronte ai tanti capolavori d’arte, dalle sculture di Canova alle tele di Appiani o Hayez. Ma anche una tappa alle Terme di Levico, a Trento, immerse nel parco secolare degli Asburgo, un luogo incantato dove si può ancora godere dell’autentico spirito del Natale. O un brindisi al 2017 nella monumentale Reggia di Colorno, che con le sue 400 sale e il giardino alla francese ha fatto la gioia dei Sanseverino, dei Farnese, dei Borbone e di Maria Luigia d’Austria.

Nel periodo delle feste, il circuito dei PARCHI PIU’ BELLI D’ITALIA si anima di iniziative, dai mercatini natalizi ai brindisi di Capodanno. E tra torri medievali e ville signorili, nobili manieri e principesche dimore, ci sono molte occasioni da non perdere per assicurarsi un inizio d’anno di grande suggestione.

– IL PARCO DELLE TERME DI LEVICO a Trento, offre fino al 6 gennaio uno dei Mercatini di Natale più tradizionale e affascinante d’Italia.
Maggiori info: http://bit.ly/2eZDdQp

– VILLA DELLA PORTA BOZZOLO a Casalzuigno (Varese), gestita dal Fai, è una sontuosa residenza sei-settecentesca circondata da un meraviglioso parco. Agli interni, ideati da Antonio Maria Porani insieme al committente Giovan Angelo III, lavorarono i pittori milanesi Salvione e Bosso realizzando uno dei cicli decorativi più sofisticati e unitari del Settecento Lombardo, di cui il salone centrale e la lunga galleria al piano nobile sono un eloquente esempio.
Maggiori info: http://bit.ly/2fXR6Ap

– VILLA LITTA a Lainate: tra le meraviglie di questo capolavoro del tardo Cinquecento, ispirato alle ville medicee con un tripudio di mosaici, statue, affreschi, fontane e giochi d’acqua citati con divertimento persino da Stendhal, si possono scoprire fino al 15 gennaio le varietà dell’arte presepiale esposte nella Nona edizione della Mostra dei Presepi. Novità assoluta di quest’anno è l’esposizione di una serie di Diorami, mai allestiti tutti insieme finora, del maestro Giancarlo Salati. E il 1 gennaio nella Sala della Musica si festeggia l’arrivo del nuovo anno con un concerto di Arie d’Opera con la Corale lirica ambrosiana e i solisti.
Maggiori info: http://bit.ly/2f1Gvax

– VILLA TIEPOLO PASSI (Carbonera, Treviso): una villa veneta secentesca ancora abitata dai suoi proprietari, la nobile famiglia dei conti Passi di Prepasulo. Qui, tra arte e architetture, si può riscoprire il piacere di un’accoglienza d’altri tempi, e quel fervore tra le barchesse e i campi che riecheggia la straordinaria qualità di ciò che venne definita “Civiltà di Villa”.
Maggiori info: http://bit.ly/2fI7c0p

– PALAZZO ARESE BORROMEO di Cesano Maderno (Milano) “si veste d’inverno” ed apre le porte ai visitatori per la prima volta anche nei mesi tra novembre e marzo. Da non perdere le 33 sale affrescate e lo splendido giardino. Maggiori info: http://bit.ly/2fmuOdo

– CASTELLO DI SAN PELAGIO (Due Carrare, Padova): da oltre tre secoli dimora della famiglia dei Conti Zaborra, è un maniero ricco di memorie storiche: da qui partì e qui tornò Gabriele D’Annunzio dal folle volo su Vienna nel 1918. E nelle stanze del poeta, tutto è rimasto come allora. Dagli anni ’70 la proprietà, restaurata, ospita anche un Museo del Volo.
Maggiori info: http://bit.ly/2f9YFHn

– VILLA CARLOTTA (Tremezzo, Como). Vero e proprio scrigno d’arte, con la collezione di capolavori radunata nell’Ottocento da uno dei suoi proprietari, la Villa, edificata a fine ‘600 dal marchese Giorgio Clerici, vanta anche uno straordinario giardino all’italiana e un parco celeberrimo per la fioritura – in primavera – dei suoi rododendri e delle azalee. In questo periodo si può visitare solo su prenotazione.
Maggiori info: http://bit.ly/2fkmibx

– CASTELLO DI RIVALTA (Gazzola, Piacenza): situato all’imbocco della Val Trebbia, nella zona dove l’esercito romano nel III secolo a.C. si scontrò con quello di Annibale, il maniero di Rivalta risale ai primi decenni del Mille anche se è stato modificato e arricchito nei secoli dai suoi nobili proprietari. Oggi appartiene ai discendenti del conte Carlo Zanardi Landi di Veano. A Capodanno offre brindisi e cenoni, ma anche visite guidate con fuochi d’artificio dalla torre.
Maggiori info: http://bit.ly/2gd0Idn, http://bit.ly/2fmzLCG

– GIARDINI BOTANICI HANBURY (Ventimiglia, Imperia) organizzano per i giorni 27, 28 e 29 Dicembre visite speciali per scoprire la bellezza dei colori d’inverno, con percorsi guidati tra i colori e i profumi delle piante, immersi in un ambiente naturale di rara bellezza. La visita comprende anche l’ingresso alle sale recentemente restaurate del cinquecentesco Palazzo Orengo, che fu residenza della famiglia Hanbury.
Maggiori info: http://bit.ly/2fmxCaj

– REGGIA DI CASERTA (Napoli) ha disposto aperture straordinarie al pubblico nei ponti festivi che coincidono con Natale e Capodanno. Il Complesso vanvitelliano sarà quindi visitabile, oltre ai normali giorni di visita, anche il 3 gennaio 2017.
Maggiori info: http://bit.ly/2fN1opj

– REGGIA DI COLORNO (Parma): qui sabato 31 dicembre si organizza una visita guidata alle splendide stanze della reggia per ritrovarsi poi alle 17:30 alla biglietteria del Parco muniti di biglietto d’entrata per un brindisi al Nuovo Anno.
Maggiori info: http://bit.ly/2fmDLDx

Ti potrebbero interessare anche:

Scherzo di Carnevale, chi ha "abbattuto" Twitter a Piazza San Marco?
Rinasce a Gerusalemme l'hotel che fu del gran Muftì
Pasquetta 2014: offerte, eventi e idee scegliere la meta
Jesolo sperimenta sistema 'abbronzati o rimborsati'
Dopo le alluvioni Genova si rialza e si fa bella per il Natale
Un tour su pedali nel Salernitano



wordpress stat