| categoria: In breve

Bambini di Calais fanno causa a Londra

Sono 36 i minori che vivevano nel campo profughi di Calais ad aver avviato una azione legale contro il governo britannico. Si tratta di ragazzi la cui età è compresa tra i 14 e i 17 anni e accusano, tramite i loro legali, il ministro degli Interni britannico, Amber Rudd, di aver agito in modo illegittimo nel gestire le loro richieste di asilo in Gran Bretagna. Secondo il Guardian, 28 di loro si sono già visti rifiutare la domanda mentre gli altri sono in attesa di una risposta dall’Home Office.I minori si trovano in diversi centri di accoglienza sparsi in Francia e arrivano in maggioranza da Eritrea, Afghanistan e Sudan. Si tratta dell’ennesimo segnale negativo della tardiva quanto scarsa politica di sostegno ai bambini migranti mostrata dal governo di Theresa May, che su questo dossier è stato duramente criticato.

Ti potrebbero interessare anche:

Ilva, il pm chiede il processo per Emilio Riva
Brucia capolavori di Picasso e Monet. Per distruggere le prove del furto del figlio
ROMA/Allarme voragine a Vigna Stelluti
Turismo: Msc e Chicco, accordo per crociere a misura di baby
CINEMA/ Tornatore, portare film in ospedale è terapia
Gomme invernali: attenti all'obbligo dal 15 novembre



wordpress stat