| categoria: politica

Avvocatura dello Stato, inammissibile il referendum su Jobs Act- art.18

Il quesito referendario per abrogare le modifiche apportate con il Jobs Act all’art. 18 dello statuto dei lavoratori sui licenziamenti ha “carattere surrettiziamente propositivo e manipolativo” e per questo “si palesa inammissibile”. E’ quanto sostiene l’Avvocatura dello Stato nella memoria depositata oggi per conto della Presidenza del Consiglio, in vista della decisione della Corte Costituzionale sull’ammissibilità dei referendum sul lavoro.

Ti potrebbero interessare anche:

Il vice ministro Fassina presenta "dimissioni irrevocabili". Per colpa di Renzi
EUROPEE/Nuovo esposto del M5S all'Agcom: stop a TeleRenzie
Floris contro Giannini partita la sfida dei talk show politici
Fisco-Verdini, la minoranza Pd sugli scudi. Renzi, la strada giusta
Senato respinge decadenza di Minzolini
Tribunale di Bari, bagarre alla Camera. Il palazzo affittato è di un imprenditore in odore di mafia?



wordpress stat