| categoria: attualità

SCHEDA/ Chi sono i due spioni

Francesca Maria Occhionero, 49 anni, residente a Londra ma domiciliata a Roma: è lei ad essere stata arrestata insieme al fratello Giulio nell’ambito dell’operazione «Eye Pyramid». I due sono accusati di aver violato sistemi informatici per procacciarsi notizie concernenti la sicurezza dello Stato, di aver compiuto attività di dossieraggi nei confronti di cariche istituzionali, di accesso abusivo a sistema informatico aggravato e di intercettazione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche. Giulio Occhionero, 45 anni: è ‘managing director’ della Westlands Securities. Fondata nel 1998, è una società privata – si legge nel profilo della sorella – «operante nel campo dell’investment banking, inizialmente dedita allo sviluppo di tools quantitativi per le consulenze finanziarie e bancarie, ha successivamente dato vita e sviluppato alcuni progetti nel settore del private equity e dell’asset management».
Giulio Occhionero è legato “con gli ambienti della massoneria italiana, in quanto membro della loggia ‘Paolo Ungari – Nicola Ricciotti Pensiero e Azione’ di Roma, della quale in passato ha ricoperto il ruolo di maestro venerabile, parte delle logge di Grande Oriente d’Italia”.

Gli indizi raccolti in altre inchieste – secondo quanto scrive il gip nell’ordinanza di custodia cautelare – lasciano intendere che la vicenda di spionaggio scoperta dalla Polizia “non sia un’isolata iniziativa dei due fratelli ma che, al contrario, si collochi in un più ampio contesto dove più soggetti operano nel settore della politica e della finanza secondo le modalità” adottate da Giulio e Francesca Maria Occhionero. Il riferimento è al “diretto collegamento” tra le condotte di cui i due sono accusati “ed interessi illeciti oscuri”: un collegamento “desumibile dal rinvenimento, nel corso delle indagini, di quattro caselle di posta elettronica già utilizzate per attività similari, secondo quanto emerso dalle indagini relative alla cosiddetta P4”. In ogni caso, precisa il giudice, “allo stato un collegamento con altri procedimenti penali non è dimostrato

Ti potrebbero interessare anche:

La Procura indaga i vertici dell'Ater di Latina. Tra i reati ipotizzati anche l'associazione a delin...
Sex festival a Milano, Maurizia Paradiso scappa con l'incasso
Il Papa davanti a 50mila: "Non strumentalizzare Dio"
CONGO/ Tutte le famiglie italiane torneranno senza figli
SINODO/ Il Papa: Dio non teme le novità, seminiamo per il futuro
SCHEDA/ Una lobbysta di troppo in Vaticano



wordpress stat