| categoria: litorale

Sabaudia: un progetto del Comune per rendere la spiaggia accessibile a tutti

Sabaudia (Lt) - Lungomare (parziale)

Sabaudia (Lt) – Lungomare (parziale)

Un lungomare pienamente fruibile. Consentire a tutti, anche alle persone diversamente abili, di poter godere delle bellezze di Sabaudia, usufruendo di una spiaggia pubblica. Il Comune di Sabaudia ha aderito al bando pubblicato lo scorso aprile dalla Regione Lazio relativo al piano di interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale. La città pontina ha presentato un progetto, firmato dall’ingegner Vincenzo D’Arcangelo e dal geometra Alberto Ottaviani, realizzato con risorse interne dell’ente, che prevede la riqualificazione delle spiagge, da Torre Paola a Rio Martino, mediante la realizzazione di strutture per l’accessibilità al mare e la fruibilità degli arenili. In particolare sono previsti la creazione di nuovi varchi, l’adeguamento e la realizzazione di percorsi con materiale eco – compatibile, l’installazione di strutture mobili di facile rimozione per i servizi di assistenza, sicurezza e primo soccorso, con attrezzature ed impianti eco – sostenibili, di innovazione tecnologica e postazioni informatizzate. Si tratta di un progetto cofinanziato del valore di 500.000 euro, 395.000 dei quali saranno stanziati dalla Regione e, qualora dovesse essere prescelto il progetto di Sabaudia, 105.000 saranno spesi dal Comune pontino.

L’ultima parola spetta in sostanza alla Regione Lazio. Un progetto quello presentato da Sabaudia condiviso e sostenuto dall’Ente Parco nazionale del Circeo proprio per le sue caratteristiche di rispetto dell’ambiente e di ecosostenibilità. Il piano di utilizzazione degli arenili del 2002 prevedeva un totale di 56 varchi. Attualmente sono 43 gli accessi a mare censiti. Con questo progetto, qualora venisse finanziato, se ne andrebbero a regolamentare almeno altri 6 o 7. In parte situazioni già consolidate nel tempo. Negli altri casi si potrebbe procedere con esproprio solo se necessario. Le passerelle già esistenti verranno riqualificate. In località Bufalara viene prevista la realizzazione di una struttura di facile rimozione per servizi di assistenza, sicurezza e primo soccorso; con attrezzature ed impianti eco-sostenibili, dai pannelli solari al recupero dell’acqua piovana, sala di attesa per i pazienti, una zona wc anche per disabili. La parte del progetto intitolata “Sabaudia Naturalmente Abile” è dedicata alla realizzazione di una spiaggia pubblica che possa essere fruita anche dalle persone diversamente abili e con difficoltà motorie.

L’arenile a misura di diversamente abile sorgerà in località Bufalara e prevede un’area attrezzata per tutti i tipi di disabilità e passerelle percorribili con le sedie a rotelle che conducono fino all’arenile. Sullo stesso tratto di spiaggia verrà realizzata un’area per colonie estive per l’infanzia con il posizionamento di ombreggianti. “Già la scorsa estate c’era l’intento di migliorare l’accesso al nostro mare e abbiamo colto l’opportunità offerta dalla Regione aderendo a questo bando con un nostro progetto – ha commentato il commissario straordinario del Comune di Sabaudia, Antonio Quarto – L’auspicio è che possa essere approvato nell’ottica di una riqualificazione generale ma soprattutto per rendere il nostro lungomare fruibile anche dai diversamente abili”.

Ti potrebbero interessare anche:

FIUMICINO/ Il sindaco Montino arriverà a mangiare il panettone?Intanto finisce nel presepe
Fiumicino, al via la sagra della "spaghettongola"
Sequestrato l'oleodotto Civitavecchia-Fiumicino
Barriere architettoniche, nuovi fondi per l'Ater di Civitavecchia
Fregene spegne la musica. Cartellino rosso al Janga
Fiumicino, incendio al ristorante Vecchia Scogliera



wordpress stat