| categoria: attualità

Terremoto a Montereale: «Tre scosse violentissime, siamo bloccati dalla neve»

menti di panico a Montereale, comune della provincia dell’Aquila, epicentro delle scosse di terremoto di questa mattina. «Ci sono state tre scosse violentissime – riferisce uno degli abitanti, Donato De Santis – paragonabili a quelle del terremoto dell’Aquila e di Amatrice. Sono mesi che siamo perseguitati dalle scosse, che non si esauriscono mai. Vogliamo metterci in salvo, non sappiamo che cosa potrà succedere. Ma siamo bloccati dalla neve». «È caduto in questi giorni quasi un metro di neve – aggiunge De Santis – che ha di fatto bloccato le strade di accesso al paese. Qui la gran parte delle case sono antiche, e temiamo che possano esserci dei crolli importanti. Per ora ci rifugiamo nelle poche case antisismiche che ci sono – conclude – poi si vedrà». Ci sono stati dei crolli. Sono in corso le verifiche da parte delle forze dell’ordine». È quanto afferma il sindaco di Montereale (L’Aquila) Massimiliano Giorgi. In una frazione, spiega, ci sono stati dei crolli e le forze dell’ordine sono sul posto per accertare che nessuno sia rimasto coinvolto.

Crolli anche a Campotosto, Laringo e Poggio Cancelli. La gente sta scavando nella neve per scappare a causa della paura per le scosse. Questa la situazione nella zona dell’epicentro di Montereale (L’Aquila) dopo le tre forti scosse di questa mattina. A riferirlo sono operatori delle forze dell’ordine, Cc e Forestali, che stanno lavorando sul posto. Riferiscono che la terra «batte in continuazione e la gente ha paura». Le forze dell’ordine stanno requisendo i trattori dei privati per liberare le strade e permettere di raggiungere frazioni e paesi isolati dalla neve nell’area dell’epicentro aquilano. A Montereale c’è un metro e 20 centimetri di manto. Isolato completamente al momento il comune di Cagnano Amiterno (L’Aquila).

Ti potrebbero interessare anche:

Strage di donne e di bambini a Palmira, 400 uccisi
Yara, moglie Bossetti ammette: faceva ricerche osè
Attentato a Nizza, gli hotel trasformati in ospedali: nelle hall feriti e disperazione
Meteo, temporali in arrivo sull'Italia
Scuola, Speranza: "Test sierologici obbligatori? Convinto che gli insegnanti li faranno"
Bocelli: "Il mare si è portato via la nostra piccola Pallina"



wordpress stat