| categoria: attualità

ITALICUM/ Domani la sentenza della Consulta

I giudici della Corte costituzionale sono chiamati a pronunciarsi sui ricorsi presentati contro la legge elettorale chiamata Italicum dai tribunali di Messina, Torino e Perugia. In particolare, il tribunale siciliano ha ritenuto fondate sei delle tredici questioni di legittimità sollevate dal Coordinamento democrazia costituzionale e dai legali coordinati da Felice Besostri (già promotore delle battaglie anti-Porcellum. La sentenza è prevista nella tarda mattinata di domani.

Il premio di maggioranza

La legge elettorale per la Camera dei deputati (e solo per quella) fortemente voluta dal governo Renzi, a cui è stato dato il nome di Italicum, prevede l’assegnazione di un premio di maggioranza. Vengono assegnati 340 seggi alla lista, non alla coalizione (una proposta di modifica), che al primo turno ottiene almeno il 40 per cento dei voti.
Il ballottaggio
Così viene definito il doppio turno. Si verifica questa eventualità quando al primo turno nessuna delle liste in competizione ottiene il 40 per cento dei voti. Come succede nei Comuni al di sopra dei 15 mila abitanti, il ballottaggio prevede la sfida, a distanza di 15 giorni dal primo turno, fra le prime due liste arrivate.
I capilista bloccati
La legge elettorale prevede la suddivisione del territorio nazionale in 100 collegi che permettono di eleggere un numero variabile di deputati da 3 a 9 a seconda della popolazione del singolo collegio. Il meccanismo è tale per cui il capolista è sicuro eletto (a condizione che la lista ottenga almeno un seggio in quel collegio, naturalmente), mentre gli altri posti a disposizione saranno decisi dalle preferenze.
Candidature multiple
È tra i nodi che fa più discutere perché l’Italicum consente ad un candidato di essere capolista in più collegi (fino a 10). In questo modo è lo stesso soggetto che viene eletto a decidere in quale sede far scattare il seggio, in qualche modo deformando la volontà espressa dagli elettori negli altri collegi.

Ti potrebbero interessare anche:

Cassazione, nessun pregiudizio per figli alle coppie gay
Il giallo Missoni, ritrovate due sacche aperte e vuote
LIBIA/Giallo sul boss degli scafisti. Ucciso? Lui fa sapere, sono vivo
A 15 anni da quell'11 settembre il terrore minaccia ancora il mondo
Cucchi fu ucciso»: la Procura accusa i tre carabinieri di omicidio preterintenzionale
SANREMO/ In testa alla classifica Zilli, Stato Sociale, Noemi, Annalisa, Max Gazzé, Ron



wordpress stat