| categoria: Senza categoria, turismo

Cortina, la bianca stagione del wellness

C_2_fotogallery_3007943_0_imageCortina d’Ampezzo ha in serbo alcune straordinarie occasioni per ritemprarsi dopo le Feste: una stanza di vetro immersa nel bianco della neve, una sauna finlandese riscaldata a legna sopra il tetto delle Dolomiti e una in riva al lago, una vasca botte riempita di acqua calda con panorama mozzafiato, Spa con vista e trattamenti benessere.
Sono solo alcune delle esperienze che si possono vivere durante l’inverno nel contesto spettacolare della Regina delle Dolomiti dopo una giornata sulle piste o come alternativa alla movida serale del centro. Occasione da non perdere quindi se si è alla ricerca di relax, silenzio e di evadere dai ritmi frenetici delle città per abbandonarsi alla bellezza delle vette dolomitiche.

A tu per tu con le stelle – Dal tramonto all’alba, ammirare il cielo d’alta quota in prima fila dall’interno di una confortevole camera dalle pareti di vetro: è un sogno possibile a Cortina d’Ampezzo, dove Raniero Campigotto, gestore del Rifugio Col Gallina, ha dato vita alla stanza mobile Starlight Room Dolomites. A pochi chilometri dal cuore di Cortina, in località Col Gallina, si può così trascorrere una notte speciale per assaporare, da soli o in compagnia, la magia del cielo lontani dall’inquinamento luminoso e dal rumore: al tramonto il fenomeno dell’enrosadira accende le rocce dei Monti Pallidi di un arancio inconfondibile, di notte la cascata di stelle è così vicina che sembra di poter toccare il cielo e all’alba le Dolomiti si tingono di rosa. Numerosi i servizi e i comfort compresi nel soggiorno all’interno della Starlight Room: colazione, cena con un ricco menù di piatti tipici che va dall’antipasto al dessert; cioccolatini e grappe aromatizzate; seduta regolabile per ammirare il panorama dalla prospettiva ideale, possibilità di ascoltare musica e altro ancora. La camera, situata nei pressi del Rifugio Col Gallina, è raggiungibile in motoslitta, con le ciaspe o in fat bike: tre diverse modalità che ugualmente rappresentano un’esperienza di per sé affascinante e divertente. La Starlight Room Dolomites è disponibile su prenotazione, per una o due persone.

Un bagno caldo all’aperto sopra i 2.000 metri – Una vasca botte in legno, all’aperto, al Rifugio Scoiattoli, a 2.255 metri di altitudine. Per un bagno caldo e rilassante (l’acqua è costantemente riscaldata da una stufa a legna), magari sorseggiando champagne mentre si osserva lo spettacolare panorama delle 5 Torri al tramonto, da un punto di vista privilegiato. La vasca è stata inserita dalla rivista USA Today nella “Top Ten spectacular ski resort pools and hot tubs”. Da non perdere anche la cucina del rifugio, con piatti della tradizione ampezzana e locale rivisitata con fantasia. Come le “violette ai sapori di bosco”, deliziosa pasta fatta in casa aromatizzata con i mirtilli.

Pausa di benessere in riva al lago – Momenti di relax circondati da uno scenario spettacolare, lungo le rive del lago Federa: la pace e la bellezza del luogo ne fanno un gioiello unico al cospetto dei colossi di Croda da Lago, Croda Rossa, Pomagagnòn, Cristallo, Sorapiss e del Becco di Mezzodì. Qui si trova la sauna finlandese del rifugio Croda da Lago, dove si può fare una pausa rigenerante, per poi fermarsi per una cena a base di pietanze locali al rifugio.

La sauna più alta delle Dolomiti – Quota 2.752 metri: qui, al Rifugio Lagazuoi, la sauna finlandese riscaldata a legna con un’incredibile vista sulle vette delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità. Un momento rigenerante dopo una giornata sugli sci a Cortina d’Ampezzo, dove la neve non manca. Una vera esperienza multisensoriale, dove il piacere degli occhi si somma a quello del calore sulla pelle, al profumo della legna che arde, al silenzio di un luogo incantato a 2.752 metri d’altitudine. Anche il gusto troverà adeguata ricompensa grazie alla squisita cucina tipica del Rifugio Lagazuoi e all’ospitalità della famiglia Pompanin che conduce il rifugio dal 1965. Imperdibili la polenta con il capriolo, la minestra d’orzo e il dolce “kaiserschmarren”, una speciale crêpe servita con marmellata.

Spa con vista – Alcuni hotel di Cortina d’Ampezzo offrono la possibilità di dedicarsi a momenti di relax in contesti panoramici, veri e propri gioielli di benessere incastonati nel cuore delle Dolomiti. Come l’unico 5 stelle Lusso delle Dolomiti, il Cristallo Hotel Spa & Golf: qui ad accogliere gli ospiti ci sono una splendida piscina a emiciclo affacciata sulle Tofane. Hammam, termarium, relaxarium in 1.600 mq di superficie. Una Spa all’avanguardia firmata Transvital.

Gli indirizzi del benessere – Al Lajadira Hotel & Spa, invece, piscina riscaldata con lettini idromassaggio e lama d’acqua cervicali con vetrata panoramica che si affaccia sulle 5 Torri e la Croda da Lago, sauna finlandese, bio-sauna, docce con secchi di acqua fredda, bagno turco, cascata di ghiaccio, doccia emozionale con cromoterapia, area relax con tisaneria e frutta fresca, giardino esterno con terrazza solarium. All’Hotel des Alpes l’area benessere offre una vista suggestiva sulle Tofane ed è dotata di sauna, idromassaggio, bagno turco, doccia emozionale, zona relax, saletta per massaggi . E a Cortina, la regina delle Dolomiti offre altri tantissimi hotel con eleganti e confortevoli spazi dedicati al relax, al benessere e alla bellezza: la Spa del Grand Hotel Miramonti Majestic, del Grand Hotel Savoia , del Faloria Mountain Spa Resort, del Rosapetra Spa Resort, del Bellevue Suite & Spa , dell’Hotel Menardi, il Centro Benessere Country Club, il Karima Wellness & Beauty.

Ti potrebbero interessare anche:

Scilipoti, io e Razzi come Saragat nel 1947
Riecco Renzi il rottamatore: i partiti rinuncino ai finanziamenti, usino
Grecia, la sanità pubblica sull'orlo della bancarotta
FOCUS/ L'Europa delle piccole patrie per l'indipendenza
Addio semafori, in arrivo la "slot" che gestisce incroci
Oktoberfest Torino, la Bierfest più grande d'Italia



wordpress stat