| categoria: Dall'interno

Aria pulita in città, con giardini sul tetto anche bus urbani fanno loro parte

Prosegue la sperimentazione denominata ‘Muévete en verde’ in svolgimento a Madrid e destinata, nelle intenzioni della Fundacion Cotec assieme all’amministrazione comunale della Capitale spagnola a migliorare la qualità dell’aria. Elemento chiave di questo progetto è l’installazione di giardini pensili sul tetto degli autobus urbani delle linee 27 e 34, che toccano zone ‘calde’ della città sia dal punto di vista del traffico che dell’inquinamento. Anche se la stagione invernale non ha favorito la crescita dei tappeti erbosi e delle piante che – nell’ambito di ‘Muévete en verde’ – sono stati applicati sul tetto dei bus, gli esperti affermano che il contributo della vegetazione ‘mobile’, che si somma a quello dei cespugli e degli alberi lungo le strade di Madrid, può contribuire efficacemente ad assorbire le sostanze inquinanti sia a livello di CO2 che di polveri sottili. La presenza del verde sul tetto dei bus consente inoltre di abbassare, nelle giornate soleggiate e più calde, la temperatura interna e di conseguenza richiedere meno energia per la climatizzazione del veicolo. Il tutto, fa notare il magazine spagnolo Autodato, con un costo per veicolo che non supera i 2.500 euro, paragonabile a quello di un grande tendone di analoghe dimensioni. I giardini pensili sul tetto dei bus non sono una novità: da quattro anni a New York circolano già a titolo sperimentale alcuni autobus urbani della rete MTA, nell’ambito del progetto Bus Roots che punta, a regime, ad ottenere complessivamente una superficie verde aggiuntiva di quasi 15 ettari sfruttando il tetto dei 4.500 bus della Grande Mela.

Ti potrebbero interessare anche:

Pompei: dal Cnr l'occhio digitale per prevenire i crolli
NAPOLI/Falso fisioterapista deruba paziente in un centro di riabilitazione
Maxisequestro della Dia: 780 milioni di euro. Tesoro di mafia custodito da ex deputato regionale
YARA/ La difesa di Bossetti punta sui "dati grezzi" del Dna
Palazzina esplode per una fuga di gas: un morto e due feriti
Maltempo in Abruzzo: Alto Sangro in ginocchio, è anche emergenza sanitaria



wordpress stat