| categoria: spettacoli & gossip

DIETRO I FATTI/ C’è posta per te sul palco dell’Ariston

Scorrendo gli articoli in diretta sui giornali telematici e guardando in contemporanea il festival di Sanremo sul piccolo schermo qualche problema di identità viene allo spettatore appena smaliziato. Quanti festival vanno in onda contemporaneamente? L’enfasi è d’obbligo, la celebrazione pure, ma lo spettacolo non è così brillante come lo descrivono i cronisti. Anzi. In alcuni casi è decisamente imbarazzante. Difficile ammetterlo? Certo, ma un minimo di onestà intellettuale non guasta. Canzoni sotto la mediocrità, personalità ridotta se non assente, non c’è pathos, non c’è partecipazione. Anche Crozza sembra ingessato, tutt’altra cosa da quello che si vedeva nel salotto di Floris. E poi c’è Maria, la Maria nazionale. Che ripropone C’è posta per te con scarsa convinzione. Intonazione e toni sono gli stessi. Presenta una rappresentanza dei soccorritori di Rigopiano, vigili del fuoco, militari, volontari. Gli “eroi”. Li fa parlare sul palco, li interroga. Chiudendo gli occhi si torna alla De Filippi delle trasmissioni di Canale 5. Ma il target è diverso, che c’entra il festival, che c’entra la Protezione Civile con le canzoni? Bis con i due ragazzi testimonial della giornata contro il bullismo. Lodevoli le motivazioni. Ma fuori luogo. Che nostalgia del vecchio festival fatto di canzoni, di personaggi di peso, popolari, amati dal pubblico. Il festival vola basso, gli italiani sono affezionati e se lo bevono tutto, poi i sondaggi e gli auditel vari venderanno i picchi d’ascolto, gli share. Beati loro. Un bagno di umiltà e di realismo non farebbe male. L’Italia ha bisogno di rilassarsi, certo. Ma a certe condizioni

Ti potrebbero interessare anche:

Hollywood festeggia Zucchero, due serate d'onore a febbraio
MUSICA/ Eduardo De Crescenzo, Napoli in chiave jazz
MUSICA/ De Gregori reinterpreta "Alice" con Luciano Ligabue
TV/ Ti lascio una canzone, torna la Clerici ed ospita il Ct Conte
Guccini ad Auschwitz 50 anni dopo la sua canzone cult
Mediaset querela Morgan per le accuse ad Amici



wordpress stat