| categoria: politica

Camera, ok definitivo al decreto banche

Mps: Clarich, Bilancio 2016? Auspico percorso risanamento
Via libera definitivo dell’Aula della Camera al decreto legge ‘salva-risparmio’ che crea una ‘dote’ di 20 miliardi per consentire allo Stato di supportare le banche in carenza di liquidità o problemi di ricapitalizzazione, a partire da Mps. Il provvedimento è stato approvato a Montecitorio con 246 sì, 147 no e 22 astenuti.

E’ “un passo avanti per garantire più sicurezza economica a famiglie e imprese”, commenta il premier Gentiloni.Di diverso avviso il capogruppo di Fi Brunetta: “sono stati buttati 20 miliardi degli italiani per non salvare una banca, per non salvare il sistema bancario”.

Poche le modifiche apportate dal Parlamento al testo originale, a partire da una maggiore diluizione dei vecchi soci e obbligazionisti di Mps e delle altre banche che chiederanno il sostegno pubblico. Prime indiziate le venete che, ha fatto sapere l’ad di Popolare Vicenza Fabrizio Viola, valuteranno l’ipotesi di intervento pubblico, auspicando però che non sia necessario).

A sollevare polemiche in Parlamento è stato però soprattutto il compromesso sulla ‘black list’ dei debitori delle banche in crisi, dei cui saranno resi noti i profili di rischio.

Ti potrebbero interessare anche:

Nuovo scontro sull'Imu, Epifani: il cavaliere non ha vinto. Il Pdl attacca: da quale pianeta vieni?
Il Pd "processa" Violante per la posizione su Berlusconi
Riforma, Renzi incalza ma il Senato frena e rinvia
REGIONALI/ Puglia, l'accordo Udc-Pd crea scompiglio nelle coalizioni
IL PERSONAGGIO/ Curcio nuovo capo della Protezione civile
Renzi, metodo Leopolda per Palazzo Chigi: ci metto la faccia



wordpress stat