| categoria: esteri

Caos alla Casa Bianca: il vice ammiraglio Harward rifiuta di sostituire Flynn

022611962-c033dc0f-d4f1-429c-8e26-a11c3987ebedIeri la nomina sembrava certa: per sanare la crisi aperta dalle dimisioni forzate di Michael Flynn, l’ex National Security Adviser affondato dalla “Russian connection”, il presidente aveva offerto quel posto al vice-ammiraglio Robert Harward. Ex membro dei commando speciali Seal, ex responsabile anti-terrorismo di George W. Bush, con esperienze in Italia, Harward è attualmente top manager della Lockheed Martin, responsabile per la vendita di armi in Medio Oriente.

Ma dopo 24 ore di attesa, dal vice-ammiraglio è arrivato un cortese “No grazie”. Uno schiaffo per il presidente, che deve rimettersi alla ricerca di un capo per il National Security Council, l’organismo che è la vera cabina di regìa della politica estera, militare, e anti-terrorismo. A peggiorare la situazione c’è la confidenza che amici di Harward hanno fatto alla Cnn sulla spiegazione del gran rifiuto: il vice-ammiraglio non se l’è sentita di accettare l’incarico perché preoccupato dal caos che regna alla Casa Bianca. .

Ti potrebbero interessare anche:

Giustizia, monito Ue all’Italia: “Politica tenga giù le mani dai giudici”
E' morto Pierre Mauroy, primo premier socialista francese
SCHEDA/ Varoufakis, l'anticonformista 'nemico'della Troika



wordpress stat