| categoria: esteri

Madrid, assolta l’infanta di Spagna, 6 anni a suo marito

 Nella ‘storica’ sentenza di primo grado sullo scandalo Noos, che ha fatto traballare negli ultimi anni la monarchia spagnola, il tribunale di Palma di Maiorca ha assolto l’Infanta Cristina di Borbone, serella di re Felipe VI, e condannato a 6 anni e re mesi suo marito Inaki Urdangarin, accusato di malversazioni, riferisce El Pais online. L’Infanta Cristina è stata assolta dalle accuse penali, ma dovrà pagare con il marito 265mila euro a titolo di responsabilità civile. L’ex-socio di Urdangarin Diego Torres è stato condannato a 8 anni e 6 mesi di carcere oltre ad una multa di 1,7 milioni, e l’ex-presidente delle Baleari Jaume Matas a 3 anni e 8 mesi. Per la prima volta nella storia della Spagna moderna un membro della famiglia reale era giudicato in un processo penale. Cristina è al sesto posto nella linea di successione a re Felipe VI

La sorella di re Felipe VI di Spagna, l’Infanta Cristina, si è detta soddisfatta dalla sua assoluzione oggi nel processo per lo scandalo Noos ma ha definito “ingiusta” la condanna di suo marito Inaki Urdangarin, che ritiene “innocente”: lo ha riferito il suo legale Miquel Roca. “Continua a ritenerlo innocente” ha detto l’avvocato, che ha parlato “5 minuti” con la principessa dopo che la sentenza stata resa pubblica. Cristiana di Borbone e il marito oggi si trovano a Gneva, dove risiedono con i quattro figli.

Ti potrebbero interessare anche:

Siria, liberato ingegnere italiano ma la Farnesina non conferma
Mandela in ospedale "risponde alle cure"
E' ufficiale, Obama non andrà da Mandela in ospedale
Libia, rapito ambasciatore della Giordania
Hollande vuole copiarci il Jobs Act. Ma 1 milione di francesi dicono no
Barack Obama in visita all'Avana, si volta pagina



wordpress stat