| categoria: Latina, litorale

L’INTERVENTO/ Quelle favole sul futuro di Sabaudia

Favole su favole da parte di ex amministratori comunali e nuovi candidati a Sindaco in cerca di voti per le prossime elezioni. VERGOGNA! Qualcuno gioca con le parole! Oggi persone come l’ex Sindaco Lucci si erge come paladino degli agricoltori mentre il suo nuovo candidato Sindaco Capriglione promette interventi in favore per il rilancio della nautica.Ma stiamo scherzando? o si pensa che siamo tutti imbecilli e che non ricordiamo la storia di questa Città e delle iniziative portate avanti da chi oggi si erge a paladino di gruppi come agricoltori, pescatori, diportisti e imprenditori della Nautica che hanno solo avuto promesse non mantenute e che hanno portato ad un disastro economico/sociale/ambientale senza precedenti.Noi eravamo presenti nell’ottobre 2015 alla riunione organizzata presso l’ Hotel Oasi di Kufra, allorquando il Dr. Andrea Bazurro, A.D. della proprietà Scalfati, davanti al Sindaco pro tempore Dr. Maurizio Lucci, al Presidente del Parco Dr. Gaetano Benedetto e ad una folta platea di pubblico, denunciò lo stato del Lago di Paola e i motivi del suo degrado.
Le cause indicate furono: uso di grandi quantità di azotati nitrati usati da aziende che coltivano terreni intorno il Lago (in particolare nelle zone di Molella – Mezzomonte), sversamento delle acque nere fuoriuscite dalle fogne della Città nell’ area della Sorresca e a ridosso dell’area della Marina oltre a quelle di alcune ville posizionate nel perimetro del bacino stesso. L’ ex Sindaco disse che prendeva atto della denuncia pubblica del Bazurro ma che non poteva ignorare le potenzialità dell’ agricoltura in quell’ area mentre i danni derivanti dalle acque nere era una situazione da verificare. Cosa ha fatto l’ex Sindaco per sanare la situazione? essendo al momento la massima autorità pubblica responsabile della salvaguardia dell’ ambiente e del territorio? Niente di niente! Così come il Presidente del Parco, pur avendo a disposizione Forze dell’ Ordine e mezzi per accertare i fatti.L’ agricoltura è certamente un settore strategico per l’ economia di tutto il territorio di Sabaudia. Nessuno vuole affossarla ma bensì rilanciarla secondo criteri di sviluppo che non portino a danneggiare altre economie. Le aziende agricole interessate al problema del Lago sono pochissime rispetto alla massa di agricoltori che operano nell’area. È con queste che si doveva fare un discorso serio per salvaguardare il bacino, senza affossarle. D’altro canto la critica situazione del Lago incide pesantemente su un’ altra economia trainante: il turismo.Le fogne cittadine e di alcune ville oltre a una piccola parte di agricoltori creano problemi bio-sistemici al Lago che a sua volta danneggia l’immagine e la bellezza del mare della “Città delle Dune”. Questo è il circolo vizioso e perverso a cui stiamo assistendo da anni, senza possibilità di intervento. Per quanto attiene al rilancio della Nautica vorrei chiedere al neo candidato Sindaco Capriglione, che è stato delegato al Settore specifico nella 1° consiliatura Lucci, che cosa ha fatto? Di sicuro non ha contrastato l’ affossamento della Nautica di Sabaudia in quanto in quel periodo sono stati chiusi i cantieri Rizzardi, la Prisma, la Canados e una serie di altre piccole imprese dell’ indotto, per una perdita totale di circa mille posti di lavoro, senza contare la chiusura dell’ unica darsena presente nel territorio ( Torre Paola). Non solo, nel periodo Schintu – Lucci, attuali mentori del Capriglione, si è rinunciato a sviluppare e difendere la possibilità di realizzare posti barca sul canale di Rio Martino, nonostante un progetto già predisposto dalla Provincia di Latina. Oggi constatiamo che, dalla parte di Latina, il Rio è navigabile e ha una serie di attracchi mentre dalla parte di Sabaudia solo zanzare e canne! Queste sono oggettivamente le reali strategie – visibili agli occhi di tutti – messe in atto da questi paladini del rilancio di Sabaudia per cercare di recuperare credibilità e voti. L’ unica persona che risplende come un faro di speranza sulla Città e per la Città, è il Commissario Straordinario, Dr Quarto. In sostanza per avere delle condizioni di vivibilità e fiducia della gestione corretta della cosa pubblica si è dovuto ricorre ad un Commissario Straordinario perché gli ultimi Sindaci (Schintu – Lucci) sono stati solo un fallimento visti i risultati, tantoché nel loro periodo di amministrazione si è dovuto ricorre alla nomina di tre Commissari.
Aldo Piccotti – Presidente di CambiaSabaudia

Ti potrebbero interessare anche:

LATINA/ La Provincia quotidiano, giornalisti messi alla porta. Redazione 'sigillata' per impedire il...
Sperlonga, nel "regno" di Cusani le leggi dello Stato non valgono
TIRRENICA/ Aprono al traffico i primi quattro km del tratto Civitavecchia-Tarquinia
Latina, case dei vip su aree comunali?
Incendio nei campi, Pontina chiusa: migliaia di auto bloccate sotto il sole
Case di lusso, la provincia pontina attrae milioni di investimento



wordpress stat