| categoria: gusto

Studio,più conveniente mangiare pizza fuori che farla a casa

Quanto costa realizzare la pizza a casa? Conviene davvero? Secondo un’elaborazione realizzata da Napoli Pizza Village, che torna dal 17 al 25 giugno sul Lungomare Caracciolo di Napoli, è più conveniente uscire a mangiare una buona pizza. Infatti, il prezzo medio di una pizza realizzata in casa è di circa 8,73 euro (escluse le bevande) se si considera il tempo impiegato per realizzare e far riposare l’impasto (circa 4 ore), l’acqua, la corrente elettrica e le materie prime utilizzate. Il prezzo medio di un menu base con una Margherita e una bevanda è invece di circa 9,22 euro nella maggior parte delle città italiane considerate ma a Napoli si scende a 6,73 euro, in assoluto la città più conveniente, seguita da Palermo con 7,53 euro, Vercelli con 7,69 euro e Cagliari con 7,75 euro. La città con le pizzerie più care è invece Varese, dove per gustare una pizza si spende fino a 11,58 euro. Osservando la classifica, le prime 20 Province con il prezzo più basso si trovano al centro nord Italia: Livorno si classifica quinta con 8,04 euro, seguita da Rovigo con 8,09 euro, Belluno con 8,15 euro, Brescia con 8,23 euro, Alessandria con 8,27 euro, Ascoli Piceno con 8,34 euro, Udine 8,42 euro, Verona con 8,61 euro e Rimini con 8,84 euro.

Ti potrebbero interessare anche:

Dall'Emilia alla Romagna, una scia di sagre dedicate a funghi e tartufi
ENOTECHE DI ROMA/ Lucantoni, passato e presente decantati a dovere
Dal Molise le antiche tradizioni culinarie oggi e domani nel piatto
Anghiò, festival pesce azzurro, a San Benedetto del Tronto
Torna ad Ostia la "Sagra della Tellina"
"Salumiamo" a Tokyo, nel primo trimestre export salumi italiani+27%



wordpress stat