| categoria: gusto

Studio,più conveniente mangiare pizza fuori che farla a casa

Quanto costa realizzare la pizza a casa? Conviene davvero? Secondo un’elaborazione realizzata da Napoli Pizza Village, che torna dal 17 al 25 giugno sul Lungomare Caracciolo di Napoli, è più conveniente uscire a mangiare una buona pizza. Infatti, il prezzo medio di una pizza realizzata in casa è di circa 8,73 euro (escluse le bevande) se si considera il tempo impiegato per realizzare e far riposare l’impasto (circa 4 ore), l’acqua, la corrente elettrica e le materie prime utilizzate. Il prezzo medio di un menu base con una Margherita e una bevanda è invece di circa 9,22 euro nella maggior parte delle città italiane considerate ma a Napoli si scende a 6,73 euro, in assoluto la città più conveniente, seguita da Palermo con 7,53 euro, Vercelli con 7,69 euro e Cagliari con 7,75 euro. La città con le pizzerie più care è invece Varese, dove per gustare una pizza si spende fino a 11,58 euro. Osservando la classifica, le prime 20 Province con il prezzo più basso si trovano al centro nord Italia: Livorno si classifica quinta con 8,04 euro, seguita da Rovigo con 8,09 euro, Belluno con 8,15 euro, Brescia con 8,23 euro, Alessandria con 8,27 euro, Ascoli Piceno con 8,34 euro, Udine 8,42 euro, Verona con 8,61 euro e Rimini con 8,84 euro.

Ti potrebbero interessare anche:

ABBIAMO CENATO PER VOI/ La Rustichella, pizzeria o ristorante fa lo stesso. E vale la pena
VINO/ Nuovo mondo da bere, presentati a Roma i neozelandesi
ENOGASTRONOMIA/ Asta record per il tartufo bianco di Alba: sei tuberi batutti a 175mila euro
Natale: arriva il kit per il panettone fai-da-te
Dieta, studio italiano "assolve" la pasta: non fa ingrassare, chi la mangia resta in forma
Dodici paesi in gara alla Coppa Mondo Gelateria



wordpress stat