| categoria: politica

Pd, Renzi: “Nessun alibi per rinvio, le primarie saranno il 30 aprile”

“Il congresso e le primarie del 30 aprile saranno una grande occasione per decidere insieme quale Italia vogliamo in Europa e come il Pd dovrà essere motore del cambiamento. Nessun alibi per rinviare la discussione, dunque”. Lo scrive su Facebook Matteo Renzi, ex segretario del Partito democratico, dopo le ipotesi di rinvio delle primarie a seguito dell’inchiesta Consip che ha coinvolto il padre Tiziano e del caso tessere false in Campania.

Smentite le ipotesi di rinviare le primarie – “Mi sembra difficile ipotizzare un rinvio delle primarie”. Così il candidato alla segreteria Pd e ministro della Giustizia Andrea Orlando. Ancora più drastico il presidente del Pd Matteo Orfini, secondo cui l’ipotesi di far slittare il congresso e le primarie del Pd “non esiste”. Anche il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini smentisce ogni ipotesi di rinvio.

Renzi: “La sfida si vince parlando dell’Italia, non di me” – E nel post su Facebook Renzi aggiunge: “C’è bisogno di una nuova visione per l’Italia dei prossimi anni. Per un’Europa più giusta, con meno burocrazia e più uguaglianza, più opportunità. Ne parleremo al Lingotto, la settimana prossima. Spero di vedervi in tanti perché questa sfida possiamo vincerla solo tutti insieme. Parlando di contenuti, non di polemiche. Raccontando che cosa abbiamo in testa per l’Italia, non parlando di me”.

Ti potrebbero interessare anche:

Quirinale, larghe intese Pd-Pdl su D'Alema?
SONDAGGIO LA7/ Se si vota il centro destra è in testa con il 34,7%
Compravendita di parlamentari: Razzi ai pm, non sono un traditore
Schifani, se il voto della Giunta sarà politico stop al governo
Il governo non molla sul canone Rai in bolletta. E 500 euro per chi evade
Tangenti rifiuti, no dalla Giunta all'arresto per il senatore De Siano (Fi)



wordpress stat