| categoria: Roma e Lazio

Raggi: «Faremo divieto rovistaggio cassonetti e sanzioni adeguate»

«Vareremo un nuovo regolamento che prevede il divieto di rovistaggio e il trasporto dei rifiuti prelevati consentendo un’adeguata sanzione. Ora ciò non è previsto perchè si persegue solo chi poi abbandona i rifiuti in strada». Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in risposta ad una interrogazione in Aula Giulio Cesare.

Quindi ci stiamo muovendo a livello regolamentare per disciplinare una fattispecie oggi non prevista – ha aggiunto Raggi – il rovistaggio dei rifiuti non è contemplato dal vigente regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani ed è possibile perseguire la condotta solo di chi commette l’abuso solo se tale attività sia poi seguita da un concreto abbandono dei rifiuti sul suolo pubblico. Questa assenza è estremamente deprecabile. Noi ci siamo trovare ad applicare un regolamento che nessuno aveva pensato mai di aggiornare fino ad oggi. Lo stiamo facendo».
La modifica del regolamento comunale sui rifiuti urbani che dovrebbe introdurre il divieto e le sanzioni per chi non lo rispetta, è solo il primo step: il problema, come spiega l’assessore all’Ambiente Pinuccia Montanari, sarà risolto definitivamente con l’eliminazione dei cassonetti stradali. L’addio ai contenitori dei rifiuti su strada è infatti un obiettivo previsto nel piano rifiuti 2017-2021, che la giunta Raggi si appresta a presentare a breve.

«La soluzione al fenomeno del rovistaggio è arrivare all’eliminazione dei cassonetti stradali», dice l’assessore. «I cassonetti costituiscono anche un problema di decoro: rimuoverli è uno degli obiettivi del piano sui materiali post consumo a cui stiamo lavorando. Per risolvere il problema dobbiamo accelerare la rimozione dei cassonetti stradali».

Da Prati a San Lorenzo, dai Parioli a San Basilio, dall’Appia a Garbatella, da Marconi a Ostia, il rovistaggio è
un fenomeno che non risparmia nessun Municipio della Capitale. La pratica di rovistare tra i rifiuti, espressione di un forte disagio sociale, secondo i dati forniti all’Adnkronos dall’Ama, costa ai romani 8 milioni di euro l’anno.

Ti potrebbero interessare anche:

Zingaretti continua a regalare poltrone agli amici e ai notabil del Pd. Guai a protestare
CAMPIDOGLIO/ Emergenza supplenti nelle materne, Cattoi: 'Ecco le soluzioni'
Termini, scoperto autobus di linea abusivo: 15 euro da via Marsala a Castel Romano
Raggi: "Romani pronti a voltare pagina, il vento sta cambiando"
Nuovo terremoto all'Ama. si dimette il dg Bina
CORONAVIRUS/ Nella Tuscia l'economia tenta di reagire



wordpress stat