| categoria: Roma e Lazio

Sequestrati beni per 29 milioni di ‘ndrangheta e Casamonica, chiuso un ristorante a Castel S.Angelo

Altri beni sequestrati, tra i quali un ristorante nei pressi di Castel Sant’Angelo, nell’ambito dell’operazione “All’ombra del cupolone” messa a segno dalla Divisione anticrimine della Questura di Roma che ha dato esecuzione a un ulteriore provvedimento ablativo della Sezione specializzata delle misure di prevenzione del Tribunale di Roma. Il sequestro è scattato, sottolinea la polizia in una nota, per il ristorante/pizzeria “MiRò Restaurant Kitchen & Sound” in via dei Banchi Nuovi, nei pressi di Castel S.Angelo.

Il provvedimento in corso di esecuzione è il risultato delle ulteriori indagini patrimoniali svolte dagli investigatori della Divisione anticrimine, coordinati da Angela Altamura, nell’ambito di un’operazione «con la quale – osserva la polizia – sono stati sequestrati beni mobili, immobili, aziende e quote societarie per un valore complessivo stimato di circa 29 milioni di euro, riconducibili direttamente o tramite interposti fittizi, a personaggi organici alla ‘ndrangheta, alla camorra e ad appartenenti della famiglia Casamonica». L’operazione risale allo scorso mese di maggio 2016 e ha fatto emergere un’infiltrazione nella realtà economico-finanziaria della Capitale

Ti potrebbero interessare anche:

Rivoluzione di Ferragosto, Marino sospende la Ztl, Fori tutti pedonalizzazione totale
Marino-bulldozer sulle Assicurazioni di Roma: revocati il presidente e due consiglieri
Viterbo, due indagati per il buco di Esattorie
SBLOCCA ITALIA/ Marino risponde alla lettera di Renzi, ecco i 16 cantieri da rimettere in corsa
Campidoglio: si dimette l'assessore al Bilancio Silvia Scozzese
Roma, scontri a manifestazione piazza del Popolo



wordpress stat