| categoria: Roma e Lazio

Bengalese massacrato dal branco sul treno dei pendolari

È ricoverato all’ospedale di Anzio con fratture al volto e contusioni varie causate da un’aggressione avvenuta sul treno dei pendolari. La vittima è un cittadino indiano di 34 anni e non si esclude che il barbaro pestaggio posa avere una matrice razzista.

Il fatto è successo ieri quando l’indiano ha chiesto aiuto alla polizia ferroviaria nella stazione di Lavinio, vicino Anzio. E, nonostante le sue condizioni, ha trovato la forza di raccontare dell’aggressioni ad opera di un gruppo di ragazzi con i quali aveva discusso sul treno per Nettuno.

Le indagini si avvalgono anche dei filmati delle telecamere di sorveglianza e si stanno cercando testimoni presenti nel vagone dove si sarebbe consumata l’aggressione. L’indiano domani potrebbe essere trasferito in un ospedale romano per essere sottoposto a un intervento chirurgico.

Ti potrebbero interessare anche:

Panettieri romeni facevano sparire sottobanco 30 chili di pane al giorno per attività parallela
NOMADI/Ieri il tavolo in Regione: ancora si spinge sui diritti, non sulla legalità
Alemanno nel campo nomadi di Tor Sapienza: degrado inaccettabile
ATAC/ Calano del 35% i permessi sindacali, 190 addetti tornano operativi full time
Multe Ztl Roma, tornano gli orari invernali
Affittopoli, viveva in alloggio Ater ma possedeva due supermercati



wordpress stat